Fils senza mezze misure, ora le commissioni convocate sono due (e sono identiche)

Medesimo l'oggetto della riunione, con gli appuntamenti che saranno l'uno di seguito all'altro: una vera e propria storia infinita

I lavoratori Fils in Comune

Da zero a due la distanza è breve, soprattutto se ad essere convocate sono le commissioni consiliari dedicate a Fils. L'ultima querelle riguardante la società del Comune di Foligno in liquidazione è quella che interessa l'analisi del bilancio aziendale e dei suoi debiti e crediti. Per analizzare i numeri della partecipata, dopo numerose richieste e diversi giorni di attesa, era stata finalmente convocata una commissione consiliare, la I° per l'esattezza, organizzata “ad hoc” per mercoledì 8 agosto. La stessa però, è stata rinviata dalla sua coordinatrice Michela Matarazzi per motivi di salute. Decisione che aveva di fatto scatenato le ire dell'opposizione, che attraverso una nota aveva definito la scelta “unilaterale ed incomprensibile”, chiedendo inoltre le dimissioni della Matarazzi. A difendere quest'ultima ci aveva pensato il sindaco, che in serata aveva sottolineato come l'opposizione “non perde mai – aveva detto Mismetti – l'occasione per non rispettare le persone”. Insomma, dalla tanto attesa e poi saltata I° commissione su Fils, ora gli uffici comunali devono fare i conti con due nuove convocazioni. La prima è quella della commissione controllo o garanzia guidata da Stefania Filipponi di Impegno civile. L'esponente di minoranza ha convocato i commissari che rispondono alla sua commissione per martedì 22 agosto alle 16. Con loro, la convocazione è valida per tutti gli altri interessati ai conti di Fils come sindaco, assessore, dirigente comunale, sindacati e revisori dei conti. Ebbene, a poche ore di distanza l'una dall'altra, il Comune di Foligno attraverso il suo portale istituzionale ha ufficializzato anche la convocazione della I° commissione consiliare per mercoledì 23 agosto alle 9.30. Stessa motivazione, stessi punti all'ordine del giorno. Come si dice in questi casi: quando troppo, quando niente.

Logo rgu.jpg

di Redazione

Aggiungi un commento