23.3 C
Foligno
domenica, Maggio 26, 2024
HomeEconomiaEmergenza abitativa, a Foligno quattro alloggi dall'Ater Umbria

Emergenza abitativa, a Foligno quattro alloggi dall’Ater Umbria

Pubblicato il 29 Aprile 2015 17:07 - Modificato il 6 Settembre 2023 00:18

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

“Anziani allontanati dal comizio e identificati”: “giallo” sul comizio elettorale

Il fatto, che stando a quanto riportato da Uniamo Foligno sarebbe accaduo a Belfiore durante l'incontro elettorale del centrodestra, avrebbe riguardato due rappresentanti dell'Us Belfiore che chiedevano la sede per l'associazione: “Il sindaco condanni l'episodio”

Via Flaminia Antica, scuole protagoniste

Il progetto ideato dal Club per l'Unesco di Foligno e Valle del Clitunno ha visto il coinvolgimento di tantissimi istituti del territorio, che hanno approfondito la storia della via di comunicazione romana

Quintana, ecco il palio della Sfida firmato da Mirabella

Il trentaseinne originario di Enna ha firmato il drappo presentato nel corso della Cena Grande e realizzato in collaborazione con Massimo Fiordiponti, storico quintanaro che ha curato la parte sartoriale

Sono circa 5 i milioni di euro che l’Ater Umbria spenderà per l’acquisto di 46 nuovi alloggi in tutta l’Umbria. Per fronteggiare la crisi abitativa che colpisce tutto il territorio regionale nei mesi scorsi era stato emanato un apposito bando pubblico che ora, conclusa l’istruttoria, permetterà ad Ater di procedere all’acquisto delle 6 palazzine individuate destinate alle famiglie in attesa dell’assegnazione di alloggi a canone sociale. Delle 46 unità abitative, che verranno messe a disposizione dei comuni interessati, 4 sono state acquistate nel comune di Foligno, le altre nei comuni di Perugia, Terni e Città di Castello. Una emergenza, quella abitativa, per la quale la giunta regionale già nel 2014 aveva assegnato all’Ater Umbria un finanziamento di circa 5 milioni e mezzo per l’acquisto di interi immobili ubicati esclusivamente nei comuni classificati ad “alta tensione abitativa”,  tra i quali rientravano anche Foligno e Spoleto. Secondo le stime regionali, infatti, ad oggi sarebbero circa cinquemila le famiglie umbre in lista di attesa per l’assegnazione di un alloggio a canone sociale. Una situazione che, nell’ultimo anno, ha spinto la giunta regionale ad investire diversi finanziamenti sia per la manutenzione degli immobili non occupati e bisognosi di lavori sia per l’acquisto di nuovi alloggi.

Articoli correlati