36.2 C
Foligno
mercoledì, Luglio 17, 2024
HomeAttualitàI giorni delle rose sbanca e porta a Spello 30mila visitatori

I giorni delle rose sbanca e porta a Spello 30mila visitatori

Pubblicato il 6 Giugno 2017 14:01 - Modificato il 5 Settembre 2023 17:15

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Ai domiciliari per spaccio di droga, evade: 21enne portato in carcere 

Inasprimento della misura cautelare per un giovane straniero che non ha rispettato il provvedimento a suo carico. Beccato in giro dagli agenti del Commissariato di Foligno, è stato deferito all’autorità giudiziaria: per il ragazzo si sono spalancate le porte di Maiano

Svincolo di Scopoli, Quadrilatero approva progetto definitivo. Melasecche ironico: “Storia da film”

La ricerca di ordigni bellici e di reperti archeologici si è conclusa positivamente, dando esito negativo. Prima del progetto esecutivo mancano ancora dei passaggi burocratici e, nel frattempo, l'assessore regionale punzecchia il centrosinistra

Montefalco perde un medico di base. Il Comune scrive all’Usl 2: “Disagi per i cittadini”

In una nota diffusa sui social, l'amministrazione interviene sulla fine della convenzione con il dottor Massimo Pucci. I dottori presenti nel borgo non riuscirebbero a coprire i pazienti rimasti “scoperti”

Tre giorni, dal 2 al 4 giugno, all’insegna dei colori e dei profumi. La quinta edizione de “I gironi delle rose” ha superato ogni aspettativa portando a Villa Fidelia circa 30mila persone tra cuiosi e amanti del verde. Un vero e proprio record che lascia soddisfatta l’ideatrice della manifestazione Giuseppina Massi Benedetti. “Abbiamo notato in coloro che sono venuti a trovarci, – dichiara – sia gradimento che soddisfazione, oltre che la voglia di vedere tante rose e scoprirne a ogni passo una diversa, magari proprio quella che avevano in mente o quella mai vista che subito fa innamorare”. Un’occasione di confronto anche tra i visitatori ed i grandi coltivatori di rose presenti. “Abbiamo avuto una marea di gente – ha continuato Massi Benedetti – superando ogni precedente record. Il concorso ‘Una rosa in testa’, ad esempio, ha richiamato un gran numero di concorrenti e spettatori, infatti, erano circa una cinquantina gli iscritti”. Suggestivo poi il progetto messo in piedi dall’azienda Celebrin, specializzata nel verde verticale e leader in Europa, che su progetto dell’architetto Chiocchini ha allestito un’enorme parete di verde verticale all’interno della Limonaia.  

Articoli correlati