11.3 C
Foligno
venerdì, Aprile 19, 2024
HomeEconomiaSassovivo, la storica acqua dei folignati pronta per l'imbottigliamento

Sassovivo, la storica acqua dei folignati pronta per l’imbottigliamento

Pubblicato il 7 Dicembre 2017 17:33

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Firenze, si conclude l’era Betori: il nuovo arcivescovo è don Gherardo Gambelli

Dopo aver accettato la rinuncia al governo pastorale del cardinale folignate, Papa Francesco ha nominato il suo successore: 55 anni, dal 2011 al 2022 è stato missionario in Ciad. Lo scorso anno il ritorno nel capoluogo toscano come parroco della Madonna della Tosse

“Evento politico” nella sede di Sviluppumbria: Pd e M5S insorgono

I “dem” Meloni e Bori pronti a depositare un’interrogazione in Regione sull’incontro dedicato alla tutela del “made in Italy” promosso da Fratelli d’Italia. A far sentire la propria voce anche il pentastellato De Luca: “Grave sbavatura istituzionale”

Dal Mic quasi 3,5 milioni per l’Umbria: ci sono anche Cannara e Spello

Il Piano triennale per le opere pubbliche interesserà in Umbria ventinove interventi. Dai musei all'archeologia, i fondi non saranno però destinati alle biblioteche

Tutto è partito quattro anni fa. Quasi per scommessa, un gruppo di folignati ha costituito la società che nel giro di poco tempo ha acquistato i terreni e le strutture all’interno all’area delle Fonti di Sassovivo. Un luogo storico e amato da tutti i folignati che versava nel degrado ed ora rinato grazie a diversi progetti di rilancio. E’ da quelle montagne che sgorga l’omonima acqua dalle importanti virtù terapeutiche e che tra poco sarà pronta per essere di nuovo imbottigliata e messa in vendita. Ad annunciarlo è Leonardo Tacchi, a capo della società che ha ripreso in mano l’azienda di acqua minerale avviata dalla famiglia Massenzi agli inizi del Novecento. “Il nostro obiettivo primario è sempre stato quello di far innamorare di nuovo i folignati delle loro Fonti. E’ per questo che abbiamo sempre lasciato i cancelli aperti – spiega Tacchi -. Oltre all’area verde, il punto ristoro e la pulizia dei percorsi, da qualche mese è possibile prelevare l’acqua recandosi a Sassovivo”. Sono più di mille le famiglie che hanno sottoscritto la tessera per poter utilizzare gli erogatori. Ma l’obiettivo principale rimane quello dell’imbottigliamento. “Dovremmo essere vicini a questo importante evento – afferma il presidente Tacchi -. Nelle ultime settimane abbiamo effettuato delle prove di imbottigliamento e rimaniamo in attesa del via libera da parte di Regione e Usl, che dovrebbe arrivare entro il mese di dicembre: l’acqua sarà venduta in bottiglie di vetro”. La società Sassovivo ha già allacciato diversi contatti con alcuni clienti del nord Italia che si avvicinano alla grande distribuzione, a testimonianza che l’acqua di Foligno ha ancora il suo appeal. NATALE – Intanto, in collaborazione con l’associazione delle Fonti di Sassovivo ed “Umbria da Vivere”, sono in programma diverse iniziative per le festività natalizie. Ad illustrarle sono stati Jonathan Volpi, Pietro Colonia e Alessandra Garaffa. Si parte domani dalle 15 con il trenino di Babbo Natale che dal parcheggio di San Bartolomeo porterà alle Fonti. Arrivo alla Casa di Babbo Natale, dove i più piccoli potranno creare la loro letterina attraverso il laboratorio creativo. Sabato 9 e domenica 10 in programma “In carrozza con i pony”, proiezioni di cartoni animati natalizie e laboratori per creare addobbi di carta. Si replica sabato 16 e domenica 17. Sabato 23 dicembre alle 15 spazio con “I giochi dei grandi” che comprenderà, oltre ai giochi in scatola, anche la grande tombola. Alla vigilia di Natale brindisi di auguri; a Santo Stefano una passeggiata nella lecceta di Sassovivo. Per l’Epifania altro momento conviviale dalle 14.

Fabio Luccioli
Fabio Luccioli
Direttore di Radio Gente Umbra e Gazzetta di Foligno

Articoli correlati