9.8 C
Foligno
mercoledì, Aprile 17, 2024
HomeEconomiaAlta velocità, la Cisl: “A Perugia stazione non sufficiente, meglio Foligno”

Alta velocità, la Cisl: “A Perugia stazione non sufficiente, meglio Foligno”

Pubblicato il 19 Dicembre 2017 15:33

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

A Foligno incontro su “Demografia e crescita: il futuro di città e borghi dell’Umbria”

Il dibattito è organizzato dall'associazione Cifre e dal Rotary Club di Foligno ed è in programma per giovedì 18 aprile (ore 18). La relazione sarà del professor Giuseppe Croce

Sisma ’97, dalla Regione 210mila euro per la Casa castellana di Sant’Eraclio

Il finanziamento che arriva da palazzo Donini servirà per recuperare e mettere in sicurezza lo storico edificio. Il sindaco Stefano Zuccarini: “Tornerà ad essere un punto di riferimento”

Rifiuti, non solo aumenti Tari. Uil: “Differenziata sia sostenibile”

Il sindacato ha espresso preoccupazione per i lavoratori del settore e i cittadini che continuano a subire aumenti in bolletta, a fronte di un servizio non sempre efficiente. I territori del Sub ambito 3, di cui Foligno fa parte, potrebbero subire un aumento tra l’8% e il 9%

“La Fit Cisl non è contraria all Alta Velocità in Umbria, ma reputa fondamentale predisporre un progetto Alta velocità credibile e che faccia veramente uscire la nostra regione dall’isolamento rispetto a tale rete, anche rispetto ad Ancona e soprattutto Roma”. Ad affermarlo è Fabio Ciancabilla, segretario regionale Fit Cisl dell’Umbria che prende posizione sulla questione del Frecciarossa a Perugia. Mercoledì mattina in Regione verranno illustrati i contenuti dell’accordo con Trenitalia per la sperimentazione di un collegamento Frecciarossa con Perugia, ma il piano non sembra convincere a pieno. Dopo la presa di posizione dei territori (leggi qui) e dell’imprenditoria (leggi qui), ora tocca ai sindacati. “La stazione di Perugia deve essere dotata delle necessarie infrastrutture e servizi – prosegue la Cisl – altrimenti, si scelga la stazione di Foligno come base di partenza. Ciò perché si tratta di una stazione presenziata e dotata di tutto il necessario per le attività accessorie e dedicate ai diversamente abili”. Altra questione da prendere in considerazione, secondo la Fit Cisl, i tempi di percorrenza in Umbria, decisamente elevati. “Oggi – afferma Ciancabilla – si percorre la tratta Foligno Spello a circa 120 Km\h; Spello Cannara 105 Km\h circa; Cannara Ponte S. Giovanni 120 Km\h; Ponte s. Giovanni Ellera 105 Km\h; Ellera Torricella 120 Km\h; Torricella Terontola 135 Km\h; Terontola Arezzo 160 Km\h. Con l’introduzione del Frecciarossa questa situazione non cambierà – anticipa la Fit Cisl Umbria – invochiamo lo sforzo della politica e delle istituzioni per obiettivi strutturali e duraturi”. Un’ipotesi di collegamento potrebbe quindi essere l’utilizzo di materiale rotabile più funzionale alla nostra rete, come gli Etr 425 conosciuti come Jazz, con la sola fermata di Perugia, tra Foligno e Arezzo, per poter collegare l’Umbria all’Alta velocità”.

Articoli correlati