7.3 C
Foligno
mercoledì, Aprile 24, 2024
HomeAttualitàFoligno fa rima con cultura, finanziati eventi per 121mila euro: ecco quali

Foligno fa rima con cultura, finanziati eventi per 121mila euro: ecco quali

Pubblicato il 20 Dicembre 2017 11:11

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Foligno, Tari in aumento: 2% in più per le famiglie e 13% per le utenze non domestiche

Le tariffe della tassa sui rifiuti per il 2024 sono state illustrate dall’assessore Ugolinelli nel corso della seduta della prima commissione consiliare. Lunedì 29 aprile il passaggio in consiglio per l’approvazione definitiva

Verso le amministrative: Matteo Salvini primo “big” a Foligno

In vista delle prossime elezioni comunali, il leader leghista farà la sua comparsa all'auditorium “Santa Caterina. Sarà l'occasione per presentare la lista cittadina del Carroccio

Liste d’attesa, la Regione vara un piano da 11,5 milioni di euro

L'investimento servirà per il recupero e il contenimento delle prestazioni sanitarie. Alla Usl 2 dell'Umbria saranno destinati poco più di 2 milioni di euro. Entro metà maggio la verifica delle tempistiche

Prosegue il viaggio di Rgunotizie tra le delibere approvate dalla giunta Mismetti con cui di fatto si è dato l’ok, nel corso del 2017, alle tante iniziative di promozione e valorizzazione ed ai numerosissimi eventi culturali che hanno fatto e continuano a fare di Foligno una città particolarmente attrattiva non solo in ambito regionale ma anche fuori dai confini dell’Umbria (leggi qui la prima puntata con i contributi agli altri eventi). Ne è un esempio, sotto questo punto di vista, il grande successo riscosso ogni anno dai “Primi d’Italia”, manifestazione dedicata ai primi piatti in tutte le varianti e giunta in questo 2017 alla sua diciannovesima edizione. Per la kermesse firmata Epta Confcommercio, il contributo stanziato dall’amministrazione folignate ammonta nel complesso a 110mila euro. Entrando nel dettaglio delle spese, 35mila euro sono quelli stanziati in favore dell’Ente Giostra della Quintana per l’attività di supporto logistico a sostegno dell’evento con la messa a disposizione delle taverne dei rioni e dei relativi servizi; 10mila euro, invece, vanno per la realizzazione dei “Primi d’Italia Juniors – Tutto il gusto di essere bambini”, a cui partecipa con altri 10mila euro anche la Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno. I restanti 35mila euro, infine, rappresentano di fatto il contributo “generico” concesso dall’amministrazione Mismetti all’evento del patron Aldo Amoni. Come detto, però, sono anche tante e diverse le iniziative culturali che costellano l’anno folignate, per le quali il Comune ha impegnato quest’anno la somma di circa 121mila euro. Ventinovemila euro, quelli stanziati – nel complesso – in favore dell’associazione Amici della Musica, di cui 19mila per la stagione concertistica, i percorsi di musicoterapia dedicati agli utenti del dipartimento di salute mentale dell’Usl Umbria 2 e per i corsi attivati dall’Università della terza età. I restanti diecimila, invece, sono andati al concerto commemorativo “Quattro paesaggi italiani”. Sempre dell’ordine dei 19mila euro, i contributi concessi a Young Jazz per la tredicesima edizione della manifestazione  e a Platea per Umbria World Fest. Scendendo di budget, si arriva alla quota di diecimila euro con cui il Comune ha finanziato il concerto “I grandi duetti dell’Opera Lirica dell’800” promosso dall’associazione Omaggio all’Umbria di Laura Musella e l’edizione 2017 del Dancity Festival. Di cinquemila euro il contributo concesso al presidente Fabio Bonifazi per la progettazione e la realizzazione del Carnevale dei ragazzi di Sant’Eraclio, comprese le visite guidate per le scuole ai laboratori stage sulla lavorazione della cartapesta e la verniciatura dei carri. Ammonta a quattro mila euro, invece, la spesa per la rassegna regionale del teatro per ragazzi organizzata da Fontemaggiore e per la Cooperativa gestioni cinematografiche e teatrali di Emiliano Pergolari per l’organizzazione delle rassegne “Re: Act” e “Re: Play”, mentre tremila euro sono andati alla Quintanella di Scafali e al progetto Umbria Libri Foligno 2017 promosso dall’associazione culturale Ikaria del presidente Filippo Salvucci. A chiudere il cerchio, infine, i contributi minimi, oscillanti cioè tra i duemila e i 300 euro per un totale di altre 19 associazioni supportate. ALTRI BENEFICI – Ai contributi economici erogati ad ogni realtà, vanno poi aggiunti gli altri benefici, ovvero la concessione gratuita delle strutture comunali. In totale, gli Amici della Musica hanno usufruito degli spazi pubblici per un valore di 14mila euro, mentre 683 euro è il beneficio in termini di location per l’associazione Omaggio all’Umbria. Ci sono poi i 4mila euro di Dancity, i poco meno di 2mila per Young Jazz ai quali vanno aggiunti i 3mila euro al Lions Club per lo spettacolo teatrale “Garibaldi Garibaldi”. Occupazione delle strutture comunali per un ammontare di 10mila euro in favore dell’associazione Platea per Umbria World Fest, 7mila euro per il Teatro ragazzi.

Articoli correlati