26 C
Foligno
venerdì, Aprile 12, 2024
HomeAttualitàBevagna, bilancio di un anno e mezzo di lavoro della nuova giunta

Bevagna, bilancio di un anno e mezzo di lavoro della nuova giunta

Pubblicato il 19 Dicembre 2017 15:54

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Raccolta indiscriminata di prugnoli: maxi sanzione a Foligno

Un cercatore è stato trovato in possesso di ben 230 funghi sotto misura. Fatto analogo a Valtopina, dove i carabinieri forestali sono intervenuti per sequestrare e distruggere il frutto del raccolto

Una “Lettera alla città” per combattere la povertà educativa a Foligno

Il progetto prevede la realizzazione e il potenziamento di iniziative formative che coinvolgeranno una platea di circa 2mila ragazzi tra i 5 e i 14 anni. A promuoverlo la Diocesi in collaborazione con la Fondazione San Domenico da Foligno e la cooperativa Densa

Dieci anni senza Omero Savina: in due incontri il suo amore per la montagna

Valle Umbra Trekking dedicherà alla figura di uno dei punti di riferimento del trekking italiano diverse iniziative. Si parte sabato all'ex chiesa dell'Annunziata per scoprire il significato dei cammini nella storia. Domenica escursione a Pale

Nello scorso fine settimana è stato presentato il risultato di un anno e mezzo di mandato del sindaco bevanate Annarita Falsacappa. La prima cittadina, insieme agli assessori, ha invitato la cittadinanza a due incontri, uno nella frazione di Cantalupo e l’altro a Bevagna. Oggetto della discussione, non solo il resoconto dell’attività dell’amministrazione, ma anche le urgenze del futuro prossimo. Grande importanza è stata data alla messa in sicurezza delle scuole, come quelle di San Francesco, di San Filippo e di Cantalupo. Importante, inoltre, il progetto del nuovo polo scolastico antisismico. Riattivato, con l’Unione dei Comuni, il Piano della Protezione Civile. Diverse opere portate a termine come l’inaugurazione dei bagni pubblici e dello Spazio Giovani  dello scorso marzo, lo spostamento dell’Informagiovani nei locali della biblioteca e l’avvio di corsi di lingua araba e di mediazione culturale per italiani e stranieri, oltre ai corsi per il diploma di terza media. Grazie ai volontari sono state svolte, inoltre, iniziative come AMA Bevagna con la quale è stata pulita parte della città e non solo. Risolte diverse questioni a rischio, come il fotovoltaico a Cantalupo, il Servizio della Polizia Municipale che è tornato sul territorio, e scongiurata la cancellazione all’associazione i borghi d’Italia. L’amministrazione ha, anche, provveduto al rifacimento di diverse strade, della segnaletica e alla sistemazione dell’acquedotto al tetto del Centro Polivalente. Attenzione alla promozione turistica, ad esempio con la Crono del Sagrantino che ha, inoltre, permesso di sistemare alcune vie di comunicazione. Sempre per quanto riguarda la promozione del territorio, l’amministrazione ha aderito ad un progetto con i sindaci di Spello, Montefalco e Trevi. Per conservare e sostenere la cultura bevanate sono stati lanciati il “Festival della Commedia all’Italiana Mario Mattioli”, “Ricordo di Elsa De Giorgi – Laboratorio di Arti Sceniche e tecnologiche avanzate”, la Mostra Permanente di Carlo Frappi in Palazzo Lepri e la commemorazione della figura di Palmieri. Diversi i bandi ai quali l’amministrazione ha partecipato con successo e il totale dei finanziamenti ottenuti ammonta a circa 5 milioni di euro. “Adesso che abbiamo la possibilità di usufruire di queste risorse – spiega la Falsacappa – dobbiamo realizzare qualcosa di visibile per trasformare il nostro territorio. Ci impegneremo per concretizzare al meglio i progetti finanziati  e spendere responsabilmente le energie a disposizione. Quello che mi preme, che ci preme, è che la comunità e l’Amministrazione comunichino per analizzare insieme quali sono le priorità e realizzare così opere che rafforzino tutto il territorio. Continueremo ad incontrare i cittadini perché  è attraverso il confronto, la collaborazione e la coesione sociale che possiamo fare la differenza e riuscire a realizzare qualcosa di importante”.

Articoli correlati