22.7 C
Foligno
sabato, Luglio 20, 2024
HomeAttualitàDa Terni a Spoleto per dirigere Radiologia: al "San Matteo degli Infermi"...

Da Terni a Spoleto per dirigere Radiologia: al “San Matteo degli Infermi” arriva Iaconis

Pubblicato il 16 Gennaio 2018 16:38

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

“Rhapsody in blue”: Marco Scolastra e la Filarmonica di Belfiore aprono “eVenti d’estate”

Il concerto inaugurale è in programa sabato 20 luglio alle 21 nella splendida cornice di Villa Fabri di Trevi. In programma la musica di Gershwin, Bernstein, Marquéz e una dedica speciale ai cento anni del capolavoro suonato per la prima volta a New York

Poreta brucia ancora: persi 120 ettari di bosco. Ci sono due denunce

L’ipotesi è che a provocare l’incendio sia stata una mietitrebbia impiegata nella lavorazione di un campo di farro: le indagini affidate ai carabinieri forestali. Oltre alle squadre di terra, in volo tre canadair e un elicottero

Vaccino anti papilloma, l’Umbria amplia il servizio gratuito

A essere interessate dal provvedimento le donne di 29 e 30 anni. Dalla Regione 400mila euro in più per prevenire incidenza dei tumori e altre patologie HPV correlate

Al San Matteo degli Infermi di Spoleto arriva il nuovo direttore dell’Unità operativa complessa di radiologia e radioterapia. Si tratta di Vincenzo Iaconis, classe 1955, specialista in radioterapia oncologica e radiodiagnostica. Il primario, che svolgerà l’incarico per i prossimi cinque anni, lavorerà anche all’ospedale di Norcia e Cascia, in qualità di direttore del servizio di radiologia. Vincenzo Iaconis arriva a Spoleto dopo una lunga e importante attività nel Dipartimento di diagnostica per immagini dell’azienda ospedaliera “Santa Maria” di Terni dove ha anche ricoperto, a partire dal 2010, l’incarico di responsabile di diagnostica radiologica in pronto soccorso. Soltanto negli ultimi dieci anni ha effettuato oltre 17mila esami di radiologia tradizionale, 30mila ecografie internistiche; più di 11mila esami di tac total body con o senza mezzo di contrasto e circa 2.500 risonanze magnetiche. “Il dottor Iaconis – ha detto il direttore generale dell’Usl Umbria 2, Imolo Fiaschini – è un professionista di grande esperienza. La sua nomina – ha aggiunto – conferma il nostro percorso volto a garantire e, se possibile, potenziare – ha concluso Fiaschini – gli elevati livelli di qualità dei nostri ospedali”.

Articoli correlati