7.3 C
Foligno
giovedì, Aprile 25, 2024
HomeCulturaFoligno, gli Amici della musica portano Carlo Verdone in città

Foligno, gli Amici della musica portano Carlo Verdone in città

Pubblicato il 20 Gennaio 2018 15:46

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Foligno, Tari in aumento: 2% in più per le famiglie e 13% per le utenze non domestiche

Le tariffe della tassa sui rifiuti per il 2024 sono state illustrate dall’assessore Ugolinelli nel corso della seduta della prima commissione consiliare. Lunedì 29 aprile il passaggio in consiglio per l’approvazione definitiva

Verso le amministrative: Matteo Salvini primo “big” a Foligno

In vista delle prossime elezioni comunali, il leader leghista farà la sua comparsa all'auditorium “Santa Caterina. Sarà l'occasione per presentare la lista cittadina del Carroccio

Liste d’attesa, la Regione vara un piano da 11,5 milioni di euro

L'investimento servirà per il recupero e il contenimento delle prestazioni sanitarie. Alla Usl 2 dell'Umbria saranno destinati poco più di 2 milioni di euro. Entro metà maggio la verifica delle tempistiche

“Una stagione caleidoscopica, piena di contenuti e influenze derivanti anche da altre arti, non solo musica, perché ogni anno ci piace stupire sempre di più il nostro affezionato pubblico donandogli un palinsesto sempre più ricercato”. Il direttore artistico di Amici della Musica Marco Scolastra ha voluto sottolineare, nella conferenza di presentazione, quanto sia importante un’apertura artistica per avvicinare sempre più ascoltatori alla musica. Il palinsesto della stagione concertistica 2018 è stato presentato alla cittadinanza con delle particolari novità che porteranno a Foligno artisti di calibro internazionale. “Dopo tante edizioni ci interroghiamo sul perché continuare a fare una stagione concertistica – racconta il presidente di Amici della Musica Giorgio Battisti – e la risposta è senza dubbio per il pubblico che di anno in anno ci dimostra, con i numeri, di apprezzare le nostre proposte. Nel 2015 sono stati staccati 4824 biglietti, nel 2016 invece 5368 concludendo nel 2017 con la bellezza di 6114 che per una città come Foligno è un numero veramente importante, soprattutto rapportato al fatto che in tre anni abbiamo acquisito 1500 nuovi ascoltatori, con una crescita costante”. Nella stagione concertistica 2018 oltre alle incursioni del mondo del cinema e della letteratura, una menzione particolare al programma specifico di ascolto musicale con le scuole medie, la musicoterapia dedicata ai bambini autistici e il coro di voci bianche che eseguiranno il concerto all’ospedale “San Giovanni Battista”. “La stagione sarà piena di emozioni ma soprattutto siamo convinti che gli appuntamenti un po’ fuori dai classici schemi del nostro calendario – dichiara il direttore artistico di Amici della Musica Marco Scolastra – porteranno ancora nuovi ascoltatori ai nostri concerti. Quest’anno ci saranno 166 artisti, 25 concerti, 3 spettacoli di danza, 2 conferenze, 2 masterclass e 2 gite fuori porta. Con la musica vivremo quasi tutte le epoche storiche soffermandoci maggiormente su Rossini dato che ricorre il 150esimo della sua morte, avremo in esclusiva la più grande ballerina di Flamengo al mondo che ha scelto Foligno, insieme a Roma e Venezia, per il suo personale tour italiano e come sempre cercheremo di dare spazio a talenti giovani del nostro paese ricordando che la stagione di Amici della Musica è una vetrina importante per la divulgazione artistica e musicale”. Grandissimi ospiti anche i Pezzi Unici, chiamati da Amici della Musica, una serie di incontri realizzati in collaborazione con il giornalista dell’Avvenire Massimiliano Castellani: uno fra tutti il dibattito all’auditorium “San Domenico” con l’attore Carlo Verdone previsto per il 17 febbraio. “E’ un piacere portare personaggi di questo calibro – afferma Massimiliano Castellani – con la possibilità di legarci anche concerti di un certo livello. Avremo oltre all’incontro con Verdone e la presentazione di Wlodek Goldkorn, autore de Il Bambino nella neve, anche un’altra sorpresa che non abbiamo messo in calendario ma che ha confermato la sua presenza. Questi incontri riprendono le iniziative di diversi anni fa che facemmo a Bevagna sotto il nome di Librandomi, con piacere posso affermare che questo nome sarà di nuovo protagonista in futuro con incontri e iniziative sempre più coinvolgenti”. Presente alla conferenza anche il vicesindaco Rita Barbetti che si è dichiarata “entusiasta del programma degli Amici della Musica, sempre molto attento a tutti ma soprattutto al discorso scolastico che mi sta molto a cuore, motivo in più dato che da poco siamo insigniti anche della targa di Città del Sollievo. L’amministrazione comunale sarà sicuramente presente per queste iniziative e in futuro anche per altre idee come il ritorno di Librandomi”.

Articoli correlati