9.1 C
Foligno
martedì, Aprile 23, 2024
HomeEconomiaFoligno, il corso di Meccatronica è una garanzia: a 12 mesi dal...

Foligno, il corso di Meccatronica è una garanzia: a 12 mesi dal diploma tutti trovano lavoro

Pubblicato il 28 Marzo 2018 17:25

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Cade e batte la testa: 47enne portato in ospedale per un trauma cranico

L’episodio nella mattinata di lunedì 22 aprile in viale Firenze: l’uomo stava scaricando un escavatore quando ha perso l’equilibrio. Dopo aver valutato un suo trasferimento in ospedale con l’elisoccorso, l’uomo è stato portato al “San Giovanni Battista”

Violenza di genere, al Commissariato di Foligno una stanza dedicata alle vittime

In via Garibaldi allestito uno spazio per le audizioni protette, frutto della sinergia tra polizia e Soroptimist International Club Valle Umbra. Il questore Lamparelli: “Un fenomeno sommerso che richiede una grande opera di sensibilizzazione e azioni preventive”

Chiesa di Foligno in lutto per la morte di monsignor Dante Cesarini

Ordinato presbitero nel 1960, il sacerdote è stato assoluto protagonista della vita culturale e della formazione teologica della Diocesi di Foligno: per diciassette anni è stato direttore della biblioteca “Jacobilli”

Frequentare il corso di Meccatronica a Foligno è ormai una garanzia: il cento per cento dei ragazzi che hanno scelto di diplomarsi nell’Its Umbria, l’accademia tecnica di alta specializzazione post diploma promossa e sostenuta finanziariamente dal ministero dell’Istruzione e dalla Regione Umbria, trovano lavoro entro i successivi dodici mesi. Lo hanno affermato orgogliosamente la presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini e l’assessore regionale con delega all’istruzione, Antonio Bartolini. Il primato nazionale conseguito dalla nostra città è stato rilevato tramite il monitoraggio nazionale 2018 operato da Indire, l’Istituto Nazionale Documentazione Innovazioe e Ricerca Innovativa, il più antico ente di ricerca del Ministero dell’Istruzione che stila e gestisce la banca dati degli Istituti Tecnici Superiori. Così hanno dichiarato i due esponenti della giunta regionale: “Per il quarto anno consecutivo, l’Istituto Tecnico Superiore umbro è ai vertici della classifica, registrando un ulteriore miglioramento dei risultati raggiunti. Fra 113 corsi in Italia, siamo primi con il corso per ‘Tecnico superiore per l’automazione e i sistemi meccatronici’, riconosciuto per la sua eccellenza e per la garanzia di trovare lavoro che offre alla totalità dei diplomati. Un successo – proseguono – che va a coronare anche il grosso investimento fatto dalla Regione: quattro percorsi attivati con 260mila euro ciascuno. Il risultato è frutto anche del lavoro di squadra, della forte partecipazione alle attività didattiche del tessuto produttivo umbro, dell’Università degli studi di Perugia e delle scuole del territorio regionale”. Finalmente una risposta concreta e positiva alla tormentata questione dei nostri tempi, il sempre più profondo divario tra il mondo della scuola e quello del lavoro: “Grazie a questo stretto legame e al coinvolgimento delle imprese – sottolineano Marini e Bartolini – l’Its Umbria garantisce ai giovani sia un’elevata specializzazione tecnico professionale, sia una significativa finalizzazione occupazionale dei propri percorsi post diploma negli indirizzi Meccatronica, Internazionalizzazione, Sistema casa, Agroalimentare e Biotecnologie. Un investimento sulla ‘risorsa umana’ che è fra i fattori fondamentali per l’efficacia degli investimenti aziendali in materia di innovazione tecnologica – concludono – oltre che un ulteriore strumento a disposizione dei nostri giovani per inserirsi nel mondo del lavoro”. 

Articoli correlati