26 C
Foligno
venerdì, Aprile 12, 2024
HomeCronacaPasquetta, a Foligno ingorghi sulla Ss77. Rasiglia, la fila di auto arriva...

Pasquetta, a Foligno ingorghi sulla Ss77. Rasiglia, la fila di auto arriva a Casenove

Pubblicato il 2 Aprile 2018 13:09

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Raccolta indiscriminata di prugnoli: maxi sanzione a Foligno

Un cercatore è stato trovato in possesso di ben 230 funghi sotto misura. Fatto analogo a Valtopina, dove i carabinieri forestali sono intervenuti per sequestrare e distruggere il frutto del raccolto

Una “Lettera alla città” per combattere la povertà educativa a Foligno

Il progetto prevede la realizzazione e il potenziamento di iniziative formative che coinvolgeranno una platea di circa 2mila ragazzi tra i 5 e i 14 anni. A promuoverlo la Diocesi in collaborazione con la Fondazione San Domenico da Foligno e la cooperativa Densa

Dieci anni senza Omero Savina: in due incontri il suo amore per la montagna

Valle Umbra Trekking dedicherà alla figura di uno dei punti di riferimento del trekking italiano diverse iniziative. Si parte sabato all'ex chiesa dell'Annunziata per scoprire il significato dei cammini nella storia. Domenica escursione a Pale

Folignati in uscita, tanti turisti in entrata. E’ questa la sintesi del lunedì di Pasquetta lungo le arterie e i luoghi d’interesse da e per Foligno. Partiamo da quello che è stato il lunedì dell’Angelo di tantissimi folignati. A metà mattinata ingorghi e code si sono registrati all’imbocco della nuova Ss77. Lunghissime file per accedere alla Valdichienti, con traffico congestionato per molti chilometri. File che ad esempio hanno interessato anche la Ss75, con code che allo svincolo Foligno Nord sono addirittura proseguite sino all’area di servizio verso Spello. Traffico anche in via Piave e negli altri punti d’accesso allo svincolo inerente alla Valdichienti. Intorno alle 12 però, la situazione è andata pian piano migliorando. I folignati e, più in generale gli umbri, hanno quindi deciso di passare la Pasquetta lungo le coste dell’Adriatico. All’enorme quantitativo di traffico in uscita, non è stato da meno quello in entrata. Interessate le meraviglie della Valmenotre. Traffico intenso lungo la vecchia Ss77, con molti turisti che hanno scelto ad esempio un’escursione a Pale. Tutto esaurito il parcheggio all’ingresso della frazione, con gli amanti della natura che hanno prima parcheggiato le proprie auto per poi scoprire l’Eremo di Santa Maria Giacobbe o il percorso naturalistico delle cascate dell’Altolina. Ingolfato il traffico verso Rasiglia. Ingorghi e auto parcheggiate sino alla frazione di Casenove: nella tarda mattinata di lunedì era praticamente impossibile raggiungere in auto la “Venezia dell’Umbria”. Dopo il succeso per la rappresentazione del presepe dello scorso inverno, ora anche il periodo pasquale vede Rasiglia tra le mete preferite dei turisti.

Articoli correlati