15.6 C
Foligno
giovedì, Giugno 13, 2024
HomeAttualitàUna nuova sfida sportiva per l'UmbraGroup: è al fianco del runner non...

Una nuova sfida sportiva per l’UmbraGroup: è al fianco del runner non vedente Luca Aiello

Pubblicato il 22 Agosto 2018 14:33 - Modificato il 5 Settembre 2023 15:45

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Dopo otto anni di stop riapre l’Osservatorio astronomico di Foligno

Giovedì 13 giugno alle 21 la realtà che si trova all'interno della Torre dei Cinque Cantoni dedicherà una serata alla Luna per festeggiare il ritorno alla normalità

Cannara ricorda Valter Baldaccini con l’intitolazione dello stadio

La cerimonia, nel decennale della sua scomparsa, è in programma per sabato 15 maggio e sarà seguita da un torneo internazionale di calcio che vedrà sfidarsi otto squadre composte da clienti storici di UmbraGroup e dal Cluster regionale dell’aerospazio

Università, a Foligno un master su alimentazione e gastronomia

Promosso dall'Unipg in collaborazione con il Centro studi di via Oberdan, il corso prende spunto anche dall'esperienza de I Primi d'Italia. Mantucci: “Occasione significativa”

“Il coraggio, la determinazione e il riconoscere il mio limite come una grande risorsa, anche umana, mi hanno portato a crederci fino in fondo”. A parlare è Luca Aiello, il podista non vedente passato da quest’anno in forza ai L’Unatici Ellera Corciano, che lo scorso 26 maggio ha concluso la “100 km del Passatore”. Una sfida che ha visto in prima fila, al fianco di Luca, anche la UmbraGroup. “Nulla è facile – confessa l’atleta – soprattutto per chi, come me, è stato da tempo colpito da una malattia che mi ha portato ad un lento e progressivo annullamento delle mie capacità visive”. Obiettivo di Luca, quello di dimostrare a se stesso, che si può vivere e convivere con un limite, quello visivo, molto invalidante da un lato, ma molto arricchente dall’altro, perché gli ha permesso, attraverso lo sport, di emergere e reinserirsi in un contesto sociale molto difficile, migliorando la sua qualità di vita. “Ho corso 100 chilometri realmente con il sorriso e serenamente – ha detto -. Molti stentano a crederlo, ma è andata proprio così, perché sapevo che in fondo c’era un gruppo a sostenermi, lo stesso gruppo che vedeva in me anche un sostegno. La fiducia, soprattutto incondizionata e reciproca – ha quindi sottolineato – è l’arma vincente che ti permette di superare qualsiasi limite”. Compresa quella della UmbraGroup che, come detto, ha affiancato Luca in quest’avventura. Una decisione maturata sia per il valore educativo dello sport sia per dare testimonianza che nulla è impossibile per coloro che davvero vogliono raggiungere un obiettivo. “Siamo felici che Luca abbia raggiunto questo successo personale – ha dichiarato l’amministratore delegato di UmbraGroup, Antonio Baldaccini – e siamo felici per il gruppo che lo ha accompagnato perché questa è stata la vittoria di un team. Un team – ha aggiunto – che ha sfidato i propri limiti e che ha alzato al massimo l’asticella della performance. Mi auguro che questo possa essere da esempio per tutti – ha concluso Baldaccini – e che possa far riflettere sul fatto che insieme si possono raggiungere traguardi impensati”. 

Articoli correlati