28 C
Foligno
mercoledì, Luglio 24, 2024
HomeCulturaPupi Avati a Bevagna studia gli ambienti per un film su Dante

Pupi Avati a Bevagna studia gli ambienti per un film su Dante

Pubblicato il 15 Aprile 2021 10:33 - Modificato il 5 Settembre 2023 12:31

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Esce di casa per andare a lavoro, ma non si presenta: si cerca Eleonora Quaglia

A segnalare la scomparsa della 38enne sono stati familiari e amici tramite i social. Mercoledì mattina sarebbe partita da Campello sul Clitunno per recarsi a Foligno, ma della giovane si sono perse le tracce

I colossi dell’aerospazio si incontrano a Londra: c’è anche l’Umbria

Diciannove le aziende del Cluster protagoniste in questi giorni del Farnborough International Airshow, una delle più importanti grandi fiere del comparto a livello mondiale. Tonti: “Orgogliosi di poter mostrare la qualità, competenza e tecnologia della nostra filiera”

Torna il Montelago Celtic Festival in versione ancora più green

La città celtica itinerante è pronta ad accogliere le migliaia di visitatori che ogni anno invadono i verdi altopiani a confine tra Marche e Umbria: un’iniziativa che si impegna ogni anno, sempre più, a ridurre l’impatto ambientale e portare il buon esempio

Pupi Avati a Bevagna per studiare le ambientazioni per il suo prossimo film su Dante Alighieri. Nella giornata di martedì 13 aprile il noto regista ha fatto visita al borgo umbro in vista dell’inizio delle riprese – previste per il mese di giugno – della pellicola dedicata al Sommo Poeta. La visita programmata è stata guidata dal sindaco Annarita Falsacappa, che ha condotto Pupi Avati ed il suo staff in alcuni dei luoghi più caratteristici di Bevagna. Su richiesta del regista, sono stati effettuati dei sopralluoghi alle Logge del Mercato coperto. Visionati anche i resti portuali, il mulino di Primo Proietti, alcune cantine, il chiostro e la chiesa di Limigiano, la taverna e il cartaio della Gaita San Giovanni, il torcitoio e la taverna della Gaita Santa Maria, la cereria e la taverna della Gaita San Pietro. “La nostra speranza – commenta il sindaco Annarita Falsacappa – è che Pupi Avati abbia trovato degli spazi adatti alla sua idea e che a giugno venga a girare il suo film nel nostro paese”. Il regista è in cerca di alcune location medievali per ambientare al meglio il film su Dante Alighieri e potrà trovare in Bevagna degli ambienti medievali ancora intatti, sia per quanto riguarda gli spazi aperti che dei luoghi al chiuso. Al termine della visita, Pupi Avati ed il suo staff hanno consumato un pasto veloce negli ampi ed arieggiati spazi del Mercato coperto, nel rispetto di tutte le norme anti Covid-19. “Purtroppo – precisa il sindaco Falsacappa – non è stato possibile invitare il regista in uno dei nostri ristoranti, attualmente tutti chiusi, come previsto dalle disposizioni del Governo in materia di Coronavirus. Se Bevagna dovesse essere scelta come set del film – prosegue il primo cittadino – faremo conoscere tutte le peculiarità e le bontà della cucina dei nostri ristoratori. Purtroppo l’accoglienza si è dovuta adattare alla situazione d’emergenza che stiamo vivendo”.

Articoli correlati