29.9 C
Foligno
mercoledì, Luglio 17, 2024
HomeCronacaSiringa in via Santa Lucia, rabbia dei residenti

Siringa in via Santa Lucia, rabbia dei residenti

Pubblicato il 23 Agosto 2023 14:07

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Ai domiciliari per spaccio di droga, evade: 21enne portato in carcere 

Inasprimento della misura cautelare per un giovane straniero che non ha rispettato il provvedimento a suo carico. Beccato in giro dagli agenti del Commissariato di Foligno, è stato deferito all’autorità giudiziaria: per il ragazzo si sono spalancate le porte di Maiano

Svincolo di Scopoli, Quadrilatero approva progetto definitivo. Melasecche ironico: “Storia da film”

La ricerca di ordigni bellici e di reperti archeologici si è conclusa positivamente, dando esito negativo. Prima del progetto esecutivo mancano ancora dei passaggi burocratici e, nel frattempo, l'assessore regionale punzecchia il centrosinistra

Montefalco perde un medico di base. Il Comune scrive all’Usl 2: “Disagi per i cittadini”

In una nota diffusa sui social, l'amministrazione interviene sulla fine della convenzione con il dottor Massimo Pucci. I dottori presenti nel borgo non riuscirebbero a coprire i pazienti rimasti “scoperti”

Abbandonata a terra per diversi giorni. Si tratta di una siringa, senza cappuccio di protezione, notata in via Santa Lucia, nel cuore del centro storico di Foligno. Ad accorgersene sono stati nella mattinata di martedì 22 agosto alcuni cittadini che vivono in quella via e che hanno quindi segnalato l’accaduto. Anche se, secondo quanto è emerso, la siringa si trovava lì già da un paio di giorni. A nasconderla momentaneamente alla vista una macchina che era stata parcheggiata proprio in corrispondenza della siringa. Così, solo quando, nella mattinata di martedì, l’auto è stata spostata, i residenti si sono accorti che era ancora lì, in attesa di essere rimossa, facendo scattare il disappunto di chi l’ha ritrovata. Sì, perché non solo la siringa aveva l’ago scoperto, ma anche perché quella zona è frequentata dai bambini che lì giocano e che, ignari del pericolo, avrebbero potuto toccarla, correndo così un serio rischio. La siringa, però, non sembrerebbe una di quelle solitamente usate da chi fa uso di sostanze stupefacenti. Resta comunque la rabbia dei residenti, preoccupati dalla presenza per strada, proprio di fronte alle abitazioni, di oggetti pericolosi, come appunto quella siringa. La richiesta, dunque, è di maggiori controlli e pulizia, per evitare il peggio.

Articoli correlati