22.7 C
Foligno
sabato, Luglio 20, 2024
HomeCulturaIl Natale speciale di Assisi: dal 1° dicembre al 7 gennaio oltre...

Il Natale speciale di Assisi: dal 1° dicembre al 7 gennaio oltre 250 eventi

Pubblicato il 26 Novembre 2023 10:34

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

“Rhapsody in blue”: Marco Scolastra e la Filarmonica di Belfiore aprono “eVenti d’estate”

Il concerto inaugurale è in programa sabato 20 luglio alle 21 nella splendida cornice di Villa Fabri di Trevi. In programma la musica di Gershwin, Bernstein, Marquéz e una dedica speciale ai cento anni del capolavoro suonato per la prima volta a New York

Poreta brucia ancora: persi 120 ettari di bosco. Ci sono due denunce

L’ipotesi è che a provocare l’incendio sia stata una mietitrebbia impiegata nella lavorazione di un campo di farro: le indagini affidate ai carabinieri forestali. Oltre alle squadre di terra, in volo tre canadair e un elicottero

Vaccino anti papilloma, l’Umbria amplia il servizio gratuito

A essere interessate dal provvedimento le donne di 29 e 30 anni. Dalla Regione 400mila euro in più per prevenire incidenza dei tumori e altre patologie HPV correlate

Sarà un Natale speciale ad Assisi, all’insegna degli 800 anni del primo presepe della storia, realizzato da San Francesco a Greccio nel 1223. Un Natale legato al valore culturale, sociale e spirituale di questo straordinario evento storico, che rappresenterà il filo conduttore delle festività natalizie nella città serafica. Ma anche un Natale spettacolarecon oltre 250 iniziative in 40 giorni per vivere a pieno l’atmosfera della festa e con la bella novità del Capodanno in piazza con Radio Subasio, radio ufficiale della manifestazione. 

Il programma – promosso dal Comune di Assisi, in collaborazione con i frati del Sacro Convento e della Basilica di Santa Maria degli Angeli in Porziuncola e il tessuto associativo e culturale cittadino – è stato presentato in una conferenza stampa a Palazzo Donini a Perugia, alla quale sono intervenuti Donatella Tesei, presidente della Regione Umbria, Fabrizio Leggio, assessore al Turismo del Comune di Assisi, fra Marco Moroni, custode della Basilica di San Francesco in Assisi, fra Daniele Rossi, delegato della Basilica di Santa Maria degli Angeli in Porziuncola, Beppe Cuva, direttore di Radio Subasio. 

Per oltre un mese – dal 1° dicembre 2023 al 7 gennaio 2024 – l’intera città sarà inondata di luce, segno di speranza, con suggestive luminarie nel centro storico e nelle frazioni. La storia del presepe di Greccio si snoderà per le strade di Assisi, attraverso particolari illuminazioni scenografiche e architetturali sulle facciate di chiese e monumenti, con immagini che traggono ispirazione da testi francescani, ricreando l’ambiente della valle reatina nel tempo di Francesco. Tutto con luci led, a basso impatto energetico e con un progetto di sostenibilità ambientale. 

Proponiamo un programma ricco e variegato – ha sottolineato l’assessore Fabrizio Leggio – con eventi e attrazioni capaci di attrarre un pubblico trasversale, che nella nostra città potrà vivere pienamente spirito ed emozione del Natale. Con un investimento economico e uno sforzo organizzativo importanti, Assisi quest’anno sarà ancora più bella, con luminarie e proiezioni scenografiche speciali. Il tema del primo presepe, letto in chiave storica, culturale, sociale e spirituale, sarà il filo conduttore della manifestazione, da cui partirà un messaggio di pace e speranza per il mondo”.

Un evento – ha sottolineato la presidente Donatella Tesei – che arricchisce il ricco programma che l‘Umbria offre durante tutto l’anno e in maniera particolare nel periodo natalizio. L’appuntamento di Assisi, quest’anno, vuole ricordare tra l’altro gli 800 anni del primo presepio che venne fatto proprio da San Francesco, una ricorrenza che fa parte delle nostre radici, a cui anche la Regione ha dato e darà grande attenzione. Un ringraziamento agli organizzatori e ai promotori di questa ampia e ricca manifestazione che vede un cartello di eventi attrattivo per gli umbri e per i turisti che sceglieranno, sicuramente numerosi, di passare le festività nella nostra terra”.

Nel cuore di Assisi, ci saranno presepi diffusi in angoli caratteristici e presepi speciali, come quello con la sabbia di Jesolo, davanti alla Basilica inferiore di San Francesco, lungo 8 metri, alto e profondo 4, con la rappresentazione della Sacra Famiglia con San Francesco e gli angeli. Un’opera straordinaria, di fronte al grande albero di Natale offerto dalla regione Valle d’Aosta, che sarà acceso l’8 dicembre. Il 3 dicembre verranno invece inaugurati il presepe a grandezza naturale, con una suggestiva illuminazione, sul sagrato della Basilica di Santa Maria degli Angeli, nonché la mostra internazionale di “Presepi dal mondo”, all’interno del chiostro monumentale. Speciali saranno anche i tradizionali presepi viventi, in programma tra il 25 e il 26 dicembre e il 1° e 6 gennaio, nelle frazioni del territorio assisano (Armenzano, Petrignano, San Gregorio e Tordandrea), per i quali è previsto un servizio navetta dal centro storico. 

Il presepe con la sabbia di Jesolo – ha evidenziato fra Marco Moroni – sarà grande protagonista. La Basilica di San Francesco sarà illuminata con un nuovo videomapping, animato da una grande stella cometa che annuncerà la nascita di Gesù, proiettandosi fin sopra la suggestiva installazione di sabbia. Un messaggio di gioia, pace e speranza, che lanceremo l’8 dicembre anche attraverso una serie di canti natalizi che sono stati armonizzati per l’occasione”.

Attraverso la Natività a grandezza naturale davanti alla Basilica di Santa Maria – ha spiegato fra Daniele Rossi – vogliamo invitare tutti a vedere con gli occhi del cuore e dello spirito il messaggio del presepe e del Natale vissuto da San Francesco a Greccio. Il 3 dicembre, alle 16, ci sarà l’inaugurazione con in collegamento da Gerusalemme il patriarca Pierbattista Pizzaballa. Un modo per volgere lo sguardo soprattutto verso chi soffre, andando oltre le nostre case”.

E, proprio per celebrare gli 800 anni del primo presepe come evento storico, culturale e sociale, tra le grandi novità del Natale ad Assisi 2023, c’è l’allestimento nel palazzo del Monte Frumentario della “Casa del Presepe di Francesco”, in cui la storia del primo presepe del 1223 diventa una esperienza da vivere in prima persona, con giochi di ruolo, racconti, suggestioni luminose e laboratori creativi.

La prima Natività verrà raccontata anche dalla musica medievale del centro Italia, attraverso la riproposizione della tradizione secolare del canto delle Laudi, componimenti poetico musicali in latino e in volgare. È stato inoltre bandito uno speciale “Concorso Presepi”, che invita cittadini, enti, associazioni a rendere ancora più suggestiva l’atmosfera natalizia, con la realizzazione di presepi in angoli caratteristici di tutto il territorio comunale. Una commissione di esperti valuterà e premierà i migliori. Ci saranno anche forme di collaborazione con il Comune di Greccio, borgo scelto da Francesco per la prima rappresentazione della natività, con cui la città serafica ha stretto un patto di amicizia.

Ad Assisi anche gli alberi di Natale saranno unici: non i classici, ma grandi “Alberi di alberi” composti da 80 abeti ciascuno, che al termine delle feste verranno piantumati come segno di attenzione all’ambiente. Ne sono previsti due, con luci a basso consumo e decori realizzati dai bambini dell’Istituto Serafico e delle scuole del territorio.

Nel centro storico di Assisi, addobbato a festa, ci saranno anche il Trenino del Natale per un tour emozionale della città, Babbi Natale marching band, zampognari, caratteristici mercatini di Natale con prodotti artigianali e natalizi di qualità. Accanto a tutto questo, fino al 7 gennaio 2024, tra il cuore della città, Santa Maria degli Angeli e le varie frazioni, tanti eventi musicali e culturali, particolari visite guidate alla scoperta della città patrimonio Unesco, escursioni e trekking invernale sul Monte Subasio. 

Il 2024 si aprirà alla grande, con un’indimenticabile festa di Capodanno in piazza del Comune con Radio Subasio, per la prima volta radio ufficiale del Natale ad Assisi, che firmerà anche la speciale colonna sonora natalizia in filodiffusione nel cuore della città e a Santa Maria degli Angeli. Ignazio Failla e Davide Berton – conduttori e dj della famosa e amata emittente radiofonica, che oggi vanta una media di oltre 2 milioni di ascoltatori al giorno – animeranno la piazza di Assisi in attesa del nuovo anno, con collegamenti in diretta radio. L’evento inizierà alle 22 del 31 dicembre, quando sul palco saliranno gli Outside Band, noto gruppo umbro che proporrà un live show con musica pop, dance e rock per scaldare la piazza.

Radio Subasio, istituzione e riferimento per gli umbri, radicata nel territorio ma costantemente ampliata nella diffusione da essere ormai nazionale – ha sottolineato il direttore dell’emittente Beppe Cuva – è orgogliosa di collaborare con il Comune che, per dare eco sul territorio nazionale alle iniziative natalizie, ha voluto al suo fianco quella che è storicamente percepita come ‘la radio di Assisi’. Radio Subasio da sempre incentra la programmazione sulla migliore musica italiana e straniera, nella quale far riconoscere il suo target di riferimento. Soprattutto le famiglie che costituiscono anche il pubblico di riferimento di ‘Natale ad Assisi’. Il compito che perseguiamo ogni giorno è divertire ed intrattenere e pure in questa occasione cercheremo di fare del nostro meglio”. 

Il 2 gennaio ancora grande musica con uno straordinario concerto gospel gratuito, in piazza del Comune, in collaborazione con Umbria Jazz, con “Virginia State Gospel Choir” uno dei cori più rinomati della scena gospel statunitense che si esibirà davanti al suggestivo Tempio di Minerva. Il 3 gennaio, al teatro Lyrick, arriveranno musicisti e ballerini della nota trasmissione televisiva “Ballando con le stelle”, per “Historia, tango nuevo ai confini del jazz”, spettacolo di musica e danza con protagonisti Samuel Peron e Veera Kinnunen. Anche in questo caso, ingresso gratuito, con prenotazione obbligatoria su www.billetto.it.

Il 6 gennaio l’arrivo di tante Befane tra Assisi e frazioni, a cominciare da quella che si calerà dalla Torre del Popolo, con calze piene di dolciumi per tutti i bambini e l’attrice Liliana Fiorelli, recentemente premiata alla mostra internazionale del cinema di Venezia, che animerà la piazza come special guest dell’evento.

Accanto a tutto questo, tante altre iniziative per un Natale che si propone come appuntamento straordinario, dove tutti potranno vivere un’esperienza unica e indimenticabile, fra bellezza, cultura, natura, aggregazione e spiritualità. 

Il programma completo del Natale ad Assisi è su www.nataleassisi.it 

Natale Assisi è anche su Facebook e su Instagram.

Articoli correlati