9.1 C
Foligno
martedì, Aprile 23, 2024
HomeCulturaA Foligno la Natività rivive nel grande tableau vivant di “Anghelos”

A Foligno la Natività rivive nel grande tableau vivant di “Anghelos”

Pubblicato il 25 Dicembre 2023 09:20

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Cade e batte la testa: 47enne portato in ospedale per un trauma cranico

L’episodio nella mattinata di lunedì 22 aprile in viale Firenze: l’uomo stava scaricando un escavatore quando ha perso l’equilibrio. Dopo aver valutato un suo trasferimento in ospedale con l’elisoccorso, l’uomo è stato portato al “San Giovanni Battista”

Violenza di genere, al Commissariato di Foligno una stanza dedicata alle vittime

In via Garibaldi allestito uno spazio per le audizioni protette, frutto della sinergia tra polizia e Soroptimist International Club Valle Umbra. Il questore Lamparelli: “Un fenomeno sommerso che richiede una grande opera di sensibilizzazione e azioni preventive”

Chiesa di Foligno in lutto per la morte di monsignor Dante Cesarini

Ordinato presbitero nel 1960, il sacerdote è stato assoluto protagonista della vita culturale e della formazione teologica della Diocesi di Foligno: per diciassette anni è stato direttore della biblioteca “Jacobilli”

“Un’occasione di preghiera e meditazione in una suggestiva cornice come l’Oratorio del Crocifisso”. Era dicembre 2021 e con queste parole Luca Radi, magistrato dell’Ente Giostra della Quintana, presentava quello che in soli due anni è diventato un imperdibile appuntamento del cartellone di eventi natalizi folignati. Ossia, “Anghelos”: il presepe vivente in abiti barocchi che richiama ad ogni appuntamento tantissimi visitatori. E che, già nei suoi primi anni di vita che ha ottenuto importanti riconoscimenti internazionali: il fotografo Stefano Pasquini, con una delle foto scattate lo scorso anno ad “Anghelos”, ha ricevuto due importanti premi internazionali, e cioè il “Gold Award” nella categoria “Fine Art/Prtofessional” al New York Photo Awards e una “Honorable Mention” al BIFA (Budapest International Foto Awards) ha ricevuto una “Honorable Mention”.

Organizzato in collaborazione tra l’Ente Giostra della Quintana, il teatro San Carlo, CoopCulture e la Pro Foligno e con il sostegno della Diocesi e del Comune di Foligno, la suggestiva Natività barocca tornerà a stupire il pubblico anche in questo 2023 nelle sue ormai tre consuete date: il 26 e il 27 dicembre e il 6 gennaio, dalle 16.30 alle 19.30 con ingresso libero. Ad attendere i fedelissimi ma anche chi varcherà la soglia dell’Oratorio del Crocifisso per la prima volta sarà un grande quadro vivente con gli attori che indosseranno i meravigliosi abiti della Quintana e musiche create ad hoc che accompagneranno il visitatore in un percorso predefinito e attraverso suggestioni di luce che valorizzeranno in maniera suprema il luogo e l’immagine della Natività.

Nato da un’idea di Luca Radi, “Anghelos” vede alla regia Giacomo Nappini Casuzzi, direttore artistico del teatro San Carlo. L’iniziativa è, inoltre, volta a sancire rapporti di collaborazione stabili tra le quattro associazioni per iniziative di valore culturale e storico nella nostra città, coinvolgendo talenti del territorio e valorizzando luoghi della città. 

Articoli correlati