10.6 C
Foligno
lunedì, Aprile 22, 2024
HomeAttualitàSant'Eraclio, inizia la festa: tutto pronto per la prima domenica di Carnevale

Sant’Eraclio, inizia la festa: tutto pronto per la prima domenica di Carnevale

Pubblicato il 27 Gennaio 2024 13:07

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Cade e batte la testa: 47enne portato in ospedale per un trauma cranico

L’episodio nella mattinata di lunedì 22 aprile in viale Firenze: l’uomo stava scaricando un escavatore quando ha perso l’equilibrio. Dopo aver valutato un suo trasferimento in ospedale con l’elisoccorso, l’uomo è stato portato al “San Giovanni Battista”

Violenza di genere, al Commissariato di Foligno una stanza dedicata alle vittime

In via Garibaldi allestito uno spazio per le audizioni protette, frutto della sinergia tra polizia e Soroptimist International Club Valle Umbra. Il questore Lamparelli: “Un fenomeno sommerso che richiede una grande opera di sensibilizzazione e azioni preventive”

Chiesa di Foligno in lutto per la morte di monsignor Dante Cesarini

Ordinato presbitero nel 1960, il sacerdote è stato assoluto protagonista della vita culturale e della formazione teologica della Diocesi di Foligno: per diciassette anni è stato direttore della biblioteca “Jacobilli”

Il gran giorno tanto atteso da un intero paese è giunto. A partire dalle 15 di domenica 28 gennaio Sant’Eraclio di Foligno potrà finalmente dare sfogo all’esuberanza, alla follia, alla goliardia, all’ironia, al sarcasmo, alla fantasia tipica della “quinta stagione”, quella del Carnevale, dove in un “mondo alla rovescia”, ognuno potrà riscattare la propria condizione sociale indossando una maschera. Una festa totale in cui il pubblico verrà coinvolto emotivamente, in quanto lo staff del presidente Fabio Bonifazi ha sapientemente amalgamato le gigantesche creazioni allegoriche, i numerosissimi gruppi mascherati multicolori, i ritmi briosi delle marching band, le spettacolari coreografie delle majorettes, le funamboliche gesta degli artisti da strada nel Castello, le succulenti pietanze dell’Osteria, in un effervescente cocktail, servito nelle vie innondate da stelle filanti e coriandoli. La parata inaugurale della 61esima edizione della rassegna (ingresso 5 euro per tutti mascherati e non, ad eccezione dei bambini e ragazzi sino a 12 anni) proporrà i sei giganteschi carri allegorici che da sempre hanno anche uno sfondo sociale. Con “Barbieland” (cantiere I Plus) oltre al successo riscosso dal film, si vuole auspicare un mondo nuovo in cui non sia più presente lo stereotipo della donna oggetto imprigionata in una realtà in cui domina la perfezione apparente e l’assenza del pensiero critico. “In “BaccoBurlacco a Santuracchio” (cantiere Cartoon) Fiasco il divino contadino si è permesso di sbeffeggiare Bacco Dio del vino riempiendo l’amata tinozza di acqua sgorgante dalla Fontana delle Tre Cannelle. Con “Steampunk Fantasy” (cantiere Flash Back) i protagonisti sono un grandioso elicottero e il pilota che ha le sembianze di una caldaia, entrambi catapulteranno la gente nel fantastico mondo dell’epoca vittoriana che inneggia alle conquiste del vapore. Ne “La Nave Alata” (cantiere We Can) viene riprodotto il vascello di una celebre opera d’arte dell’artista Salvador Dalì, le cui vele vengono sostituite da farfalle che trasportano il veliero tra le nuvole verso la libertà. In “È tutto un magna magna” (cantiere I Matti) il detto popolare è sintetizzato con la scena del film “Un Americano a Roma” dove il compianto Alberto Sordi si destreggia in una epica battaglia con un gran piatto di maccheroni. Nel sesto carro “Super Mario Bros” (Area 51) campeggia un gigantesco Bowser che minaccia con la complicità di Koopa l’idraulico Mario protagonista del popolare videogioco. Le creazioni allegoriche verranno sottoposte alla prima valutazione della giuria del 9° trofeo “Alfio Pace”. L’intrattenimento musicale sarà garantito dallo speaker Andrea Gi posizionato sul palco centrale di piazza Garibaldi e dalla marching band “Oversoul Street Band” e dalle majorettes di Configni. In contemporanea con i corsi mascherati nel Castello dei Trinci, dalle 15 alle 18, andrà in scena lo spettacolo itinerante di artisti da strada a cura dell’Academy Circus, incentrato quest’anno su “Le nuove avventure di Alice nel paese delle meraviglie”. Sull’imbrunire dalle 20 non resta altro che degustare le specialità della tradizione culinaria umbra presso il celeberrimo spazio enogastronomico dell’“Osteria del Carnevale” presso i locali della taverna del rione Badia.

Articoli correlati