12.4 C
Foligno
lunedì, Aprile 22, 2024
HomeAttualitàA Sant’Eraclio promossa a pieni voti anche la seconda domenica di sfilate...

A Sant’Eraclio promossa a pieni voti anche la seconda domenica di sfilate allegoriche

Pubblicato il 5 Febbraio 2024 11:13

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Violenza di genere, al Commissariato di Foligno una stanza dedicata alle vittime

In via Garibaldi allestito uno spazio per le audizioni protette, frutto della sinergia tra polizia e Soroptimist International Club Valle Umbra. Il questore Lamparelli: “Un fenomeno sommerso che richiede una grande opera di sensibilizzazione e azioni preventive”

Chiesa di Foligno in lutto per la morte di monsignor Dante Cesarini

Ordinato presbitero nel 1960, il sacerdote è stato assoluto protagonista della vita culturale e della formazione teologica della Diocesi di Foligno: per diciassette anni è stato direttore della biblioteca “Jacobilli”

Zuccarini lancia la campagna elettorale con “Foligno in testa”

Tra il bilancio dei cinque anni di governo e “frecciatine” all’opposizione, dall’auditorium “Santa Caterina” ha preso il via la corsa al secondo mandato dell’attuale sindaco. Presenti gli esponenti delle forze politiche e civiche della coalizione del centrodestra

Un altro grande successo per il Carnevale dei ragazzi di Sant’Eraclio. Domenica 4 febbraio si è, infatti, tenuto il secondo dei tre appuntamenti in calendario con le sfilate allegoriche che si concluderanno l’11 febbraio. Ad incuriosire il pubblico di adulti e bambini che si sono ritrovati per le vie della frazione folignate è stato, questa volta, anche un carretto trainato a mano da contadini su cui a svettare c’era un maestoso spaventapasseri nell’intento di allontanare gli uccelli che danneggiano le viti ricolme di grappoli d’uva. Un’appendice del carro allegorico “BaccoBurlacco a Santuracchio” del cantiere Cartoon, ideato e costruito in pochi giorni da un gruppo di cittadini per simboleggiare la valorizzazione e la tutela della natura, della vita agreste, bucolica, idilliaca, del ‘900. Per il Carnevale di Sant’Eraclio, dunque, un ritorno alle origini, a quando le mascherate erano soprattutto improvvisazioni spontanee, semplici e genuine ma anche inattese e imprevedibili. A giocare un ruolo chiave nella buona riuscita dell’evento è stato però, ancora una volta, il meteo, che ha incentivato l’affluenza di visitatori, che hanno potuto così ammirare le sei gigantesche creazioni allegoriche di cartapesta e le raffinate maschere, ma anche la suggestiva performance degli artisti di strada dell’Academy Circus che quest’anno è dedicata a “Le nuove avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie”. Ad aprire la parata di carri e corsi mascherati è stato, nella seconda domenica di carnevale, il ricco e variegato repertorio musicale della Filarmonica di Lama. Mentre continua a registrare grande apprezzamento anche l’Osteria del carnevale, ospitata nella taverna del Rione Badia. Sul menù i piatti della tradizione preparati dallo chef Alberto Alessi. Osteria che rimarrà aperta fino al 13 febbraio, mentre sabato 10 febbraio al centro commerciale “Piazza Umbra” di Trevi, gli organizzatori del Carnevale di Sant’Eraclio hanno messo in agenda, dalle 17 alle 19, un pomeriggio di giochi e animazione. Il sipario sulla manifestazione carnevalesca calerà, invece, domenica 11 febbraio con la terza e ultima sfilata dei carri e dei corsi mascherati.

Articoli correlati