7.3 C
Foligno
giovedì, Aprile 25, 2024
HomeCulturaRipartono i laboratori di Città Viva: quest'anno tocca all'Europa

Ripartono i laboratori di Città Viva: quest’anno tocca all’Europa

Pubblicato il 7 Febbraio 2024 13:52

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Foligno, Tari in aumento: 2% in più per le famiglie e 13% per le utenze non domestiche

Le tariffe della tassa sui rifiuti per il 2024 sono state illustrate dall’assessore Ugolinelli nel corso della seduta della prima commissione consiliare. Lunedì 29 aprile il passaggio in consiglio per l’approvazione definitiva

Verso le amministrative: Matteo Salvini primo “big” a Foligno

In vista delle prossime elezioni comunali, il leader leghista farà la sua comparsa all'auditorium “Santa Caterina. Sarà l'occasione per presentare la lista cittadina del Carroccio

Liste d’attesa, la Regione vara un piano da 11,5 milioni di euro

L'investimento servirà per il recupero e il contenimento delle prestazioni sanitarie. Alla Usl 2 dell'Umbria saranno destinati poco più di 2 milioni di euro. Entro metà maggio la verifica delle tempistiche

L’associazione Città Viva di Foligno riparte con la seconda stagione di VivaLab, il laboratorio d’attualità che, attraverso una serie di iniziative legate ad un unico tema, ha come obiettivo il confronto con la cittadinanza rispetto alle grandi questioni che la società di oggi si trova ad affrontare. “Siamo stati davvero entusiasti di registrare il grande interesse dimostrato verso il tema dello scorso anno – dicono da Città Viva -. L’ambiente, un argomento talmente delicato e importante che lo abbiamo affrontato in una serie di otto iniziative, collaborando insieme ad associazioni e realtà attive sul territorio come Legambiente e la Caritas diocesana. Nello scegliere il tema di quest’anno – proseguono – ci siamo domandati quali saranno gli eventi più importanti che come cittadini saremo chiamati ad affrontare e la risposta ci è apparsa chiara: la seconda edizione di VivaLab parlerà dell’Unione Europea”.

Tramite una serie di 4 iniziative è prevista una “passeggiata” nella storia dell’Unione europea e le sue istituzioni, le necessità che hanno portato alla sua nascita, le sfide che sta affrontando e che si troverà ad affrontare, e il suo sviluppo futuro. Prevista la partecipazione di professori e giornalisti che aiuteranno i cittadini a conoscere questa realtà così lontana, ma allo stesso tempo così vicina alla nostra, così apparentemente vaga per le cose di cui si occupa, ma così influente nelle politiche delle istituzioni nazionali.

Si tratta dunque di un viaggio lungo 72 anni, dalla fondazione della CECA (la Comunità Europea del Carbone e dell’Acciaio) ad oggi. Si inizierà venerdì 9 febbraio alle 18.30 nella sala “Battenti” dell’Istituto San Carlo, in Via Aurelio Saffi 18, Foligno. L’incontro sarà aperto a tutti i cittadini e vedrà l’intervento del professor Fabio Raspadori, docente di Diritto dell’Unione europea dell’Università degli Studi di Perugia.

Articoli correlati