20.2 C
Foligno
domenica, Luglio 21, 2024
HomeAttualitàStrascichi di Mercato europeo, Legambiente: “Male la raccolta dei rifiuti”

Strascichi di Mercato europeo, Legambiente: “Male la raccolta dei rifiuti”

Al termine della manifestazione che si è svolta in centro storico da venerdì a domenica scorsi, gli ambientalisti lamentano la scarsa organizzazione legata allo smaltimento dell'immondizia: “Serve una corretta pianificazione”

Pubblicato il 19 Marzo 2024 17:16 - Modificato il 20 Marzo 2024 14:51

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Operazione “Oro rosso”, controlli straordinari della Polfer contro i furti di rame

Gli agenti di Foligno e Perugia hanno effettuato verifiche in tre attività di rottamazione per il rispetto delle normative di settore e lungo le linee ferroviarie per accertare l’integrità dei cavi. Intensificata anche l’attività nelle stazioni: identificate 259 persone

Mezzi ancora in azione a Poreta: in volo un canadair e un elicottero

Proseguono per il terzo giorno consecutivo le operazioni di spegnimento dell’incendio che ha interessato le aree ai confini tra i comuni di Campello e Spoleto. Fino alle 20 di sabato sospensione dell’energia elettrica nelle zone interessate dalle fiamme

Il Torneo nazionale degli oratori si chiude a Foligno e incorona Joco Campus

Le finali di “TuttInGioco” hanno visto la compagine locale alzare la coppa dell'ultima delle cinque finali del progetto organizzato in 50 centri estivi dal Centro Sportivo Italiano e da Fondazione Conad ETS con il supporto di PAC 2000A Conad, per promuovere e diffondere i valori dello sport

Il Mercato europeo di Foligno porta con sé strascichi ambientalisti. La manifestazione svoltasi in centro storico nello scorso fine settimana e, più precisamente da venerdì a domenica, ha messo in evidenza alcune criticità legate alla raccolta dei rifiuti. Per dirla con le parole di Legambiente Foligno e Valli del Topino, “siamo alle solite”. Il dito è puntato verso quei “grandi eventi” organizzati in città “senza pianificare minimamente – dicono gli ambientalisti – un servizio di raccolta differenziata”. E se per il circolo cittadino di Legambiente è difficile dare delle effettiva colpe a standisti o organizzatori, sta di fatto che “senza alcun controllo viene usato un bidone della carta come ferma transenne, si accumula carta e indifferenziato a fianco dei gradini di piazza Matteotti”. Ma anche gli utenti, “senza altre indicazioni – sottolineano da Legambiente -, buttano tutto nel bidone indifferenziato rimasto, vetro compreso, perché nessun bidone è stato previsto”. Domenica sera, al termine della manifestazione, “il salotto buono della città – denunciano gli ambientalisti – era un cumulo di rifiuti e nulla si potrà differenziare”. È da qui che nasce la richiesta che certi eventi vengano pianificati correttamente come da regolamento e soprattutto vengano istituiti opportuni controlli, “altrimenti – è la conclusione – non impareremo ma come cittadini, né insegneremo mai agli espositori come comportarsi”.

Articoli correlati