22.3 C
Foligno
martedì, Maggio 28, 2024
HomeCronacaControlli nelle stazioni di Perugia e Foligno, in campo anche le unità...

Controlli nelle stazioni di Perugia e Foligno, in campo anche le unità cinofile

Verifiche tra i passeggeri e a bordo dei treni per accertare l’eventuale possesso di stupefacenti. Nell’ultima settimana identificati 542 viaggiatori ed impiegate 47 pattuglie per i controlli straordinari disposti dal Compartimento di Marche e Umbria

Pubblicato il 9 Maggio 2024 14:34 - Modificato il 9 Maggio 2024 18:44

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Una Madonna con bambino per lo speciale annullo filatelico delle Infiorate

A realizzare la cartolina “Strappo n. 943. Omaggio a Spello” l’artista “di casa” Elvio Marchionni, che ha scelto di simboleggiare la religiosità e la delicatezza del tradizionale evento e le nuove generazioni da cui dipende il suo futuro

Quintana, domenica le prove ufficiali: inizia La Mora

L’ordine di partenza per l’ultimo test dei binomi prima della Sfida di metà giugno è stato sorteggiato durante la Cena Grande. Prime prove ufficiali per Mario Cavallari del Morlupo e Lorenzo Savini del Croce Bianca al loro esordio alla Giostra

Dalle parrocchie di Foligno e Assisi alla Quintanella di Scafali: in quasi 200 per la Gmb

Le due città umbre hanno risposto presente alla chiamata di Papa Francesco per la prima Giornata mondiale dei bambini ospitata allo stadio Olimpico di Roma. Per la piccola Vittoria di 9 anni anche l’incontro con il Santo Padre

Proseguono i controlli straordinari della polizia ferroviaria nelle stazioni di Perugia e Foligno nell’ambito dei servizi predisposti dal Compartimento Polfer Marche Umbria e Abruzzo per aumentare i livelli di sicurezza dei viaggiatori che si muovono in treno. Il servizio di prevenzione, effettuato la scorsa settimana, ha consentito di identificare 542 persone e vigilare sull’arrivo e la ripartenza di 12 convogli. Sono state, invece, 41 le pattuglie per i servizi di controllo in stazione e 6 quelle a bordo dei treni. Durante l’attività di monitoraggio, gli agenti si sono avvalsi anche dell’ausilio di personale dei cinofili che ha verificato i passeggeri in transito e a bordo treno per accertare l’eventuale possesso di sostanze stupefacenti. Nel corso dei controlli sono stati utilizzati gli smartphone in dotazione per la verifica, in tempo reale, dei documenti e i metal detector per l’ispezione dei bagagli. Oltre ad una funzione di deterrenza contro i reati di microcriminalità – furti, rapine, spaccio di stupefacenti e accattonaggio molesto – gli operatori della Polfer hanno anche effettuato servizi antiborseggio durante le fasi di ingresso e discesa dai convogli. Nell’attività di controllo straordinario si inserisce anche il monitoraggio delle infrastrutture e degli obiettivi ritenuti sensibili, anche in considerazione del particolare contesto internazionale, fondamentale per la tutela delle linee e per evitare danneggiamenti, furti di rame, episodi di imbrattamento. Tra le iniziative anche la sensibilizzazione dei cittadini sui comportamenti da tenere durante la permanenza nelle stazioni, invitandoli ad evitare l’attraversamento dei binari e a rispettare le regole di sicurezza.

Articoli correlati