22.3 C
Foligno
martedì, Maggio 28, 2024
HomeCronacaChiesa di Foligno in lutto per don Iaffaldano

Chiesa di Foligno in lutto per don Iaffaldano

Il presbitero avrebbe compiuto novanta anni il prossimo lunedì. Per tantissimi anni è stato parroco di Rasiglia, dove aveva scelto di condurre vita eremitica: le eseque nella pro cattedrale

Pubblicato il 11 Maggio 2024 18:12

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Una Madonna con bambino per lo speciale annullo filatelico delle Infiorate

A realizzare la cartolina “Strappo n. 943. Omaggio a Spello” l’artista “di casa” Elvio Marchionni, che ha scelto di simboleggiare la religiosità e la delicatezza del tradizionale evento e le nuove generazioni da cui dipende il suo futuro

Quintana, domenica le prove ufficiali: inizia La Mora

L’ordine di partenza per l’ultimo test dei binomi prima della Sfida di metà giugno è stato sorteggiato durante la Cena Grande. Prime prove ufficiali per Mario Cavallari del Morlupo e Lorenzo Savini del Croce Bianca al loro esordio alla Giostra

Dalle parrocchie di Foligno e Assisi alla Quintanella di Scafali: in quasi 200 per la Gmb

Le due città umbre hanno risposto presente alla chiamata di Papa Francesco per la prima Giornata mondiale dei bambini ospitata allo stadio Olimpico di Roma. Per la piccola Vittoria di 9 anni anche l’incontro con il Santo Padre

Diocesi di Foligno in lutto per la scomparsa di don Vittorio Iaffaldano. Conosciuto da tutti come don Domenico, il presbitero era nato il 13 maggio 1934 a Noicattaro, in provincia di Bari. Don Iaffaldano avrebbe dunque compiuto 90 anni il prossimo lunedì. Il parroco era arrivato nel 1973 a Spello, alla Pia Unione delle Piccole sorelle di San Francesco, oggi Associazine Casa della Povera Gente, con la veste di religioso dell’Ordine Carmelitano.

Dopo tre anni, periodo di licenza concessa dal superiore della Provincia napoletana dei Carmelitani per vivere fuori convento, il vescovo della Chiesa di Foligno Siro Silvestri lo aveva incardinato provvisoriamente in diocesi con il titolo di mansionario della Cattedrale.

Nel 1980 era stato definitivamente incardinato nel clero secolare della Diocesi di Foligno e, poco dopo, nominato parroco a Forcatura. Nel 1996 venne nominato amministratore della parrocchia di Colfiorito.

Dal 2005 al 2021 è stato parroco di Rasiglia e cappellano del Santuario della Madonna delle Grazie, dove ha scelto di condurre vita eremitica, pregando e invocando la Madonna per le intenzioni particolari che gli venivano chieste da pellegrini e visitatori.

Il funerale si svolgerà lunedì 13 maggio alle 15 nella la pro cattedrale di Sant’Agostino – Santuario della Madonna del Pianto.

Articoli correlati