12.6 C
Foligno
sabato, Giugno 15, 2024
HomeCulturaLa chef Nicoletta Franceschini fa rivivere la storia con la Torta Quintana

La chef Nicoletta Franceschini fa rivivere la storia con la Torta Quintana

Il dolce veniva proposto durante il periodo della manifestazione storica e ora verrà proposto in una nuova forma, ma con gli stessi ingredienti. In programma una serata per esaltare i piatti barocchi

Pubblicato il 4 Giugno 2024 12:58 - Modificato il 4 Giugno 2024 17:19

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Ordigno della prima guerra mondiale rinvenuto in via Pietro Gori

Il ritrovamento nel pomeriggio di venerdì in un angolo di un cortile condominiale. Sul posto le forze dell’ordine in attesa dell’arrivo degli artificieri

Quintana, annunciati i binomi in campo per la Sfida

Dal ritorno in pista di Luca Innocenzi all’esordio di Luca Savini e Mario Cavallari, tutto è pronto a Foligno per la singolar tenzone che si disputerà sabato 15 giugno al Campo de li Giochi di via Nazario Sauro

Idrico, la Uiltec-Uil attacca Vus: “Dalla direzione scelte unilaterali”

Il sindacato insieme alle proprie Rsu denuncia la mancanza di condivisione su polita industriale e piani di investimento della società e auspica l’immediata apertura di un tavolo di confronto sulle decisioni che riguardano il futuro dell’azienda

Tirare fuori dal cassetto dei ricordi antiche ricette per non dimenticare le proprie radici. È con questo intento che torna a vivere la Torta Quintana, dolce tipico di Foligno che veniva proposto proprio durante il periodo della rievocazione storica. L’intuizione, carica di amore per la propria città, è della chef Nicoletta Franceschini. La proprietaria del ristorante Silene ha così deciso di rispolverare il passato della cucina locale, rivisitandolo in chiave moderna un dolce che veniva prodotto dalla pasticceria Merendoni. “Tutto nasce dai ricordi che ho di quanto ero piccola – racconta la chef Franceschini a Rgunotizie.it -, ovvero quando durante il periodo quintanaro veniva realizzata una torta in onore della manifestazione. Ho quindi deciso di riproporla in chiave moderna, lasciando comunque gli stessi ingredienti”.

La chef Nicoletta Franceschini

Così, crema, mandorle e amaretti restano la base del tradizionale dolce, che al giorno d’oggi cambia forma ispirandosi agli anelli della Giostra. Si tratta di tre consistenze che si sovrappongono in tre cerchi in ordine crescente. Frolla all’amaretto, bavarese alla crema e cremoso alla mandorla sono l’essenza della “rivisitazione” della torta: “In cucina avevo tre stampi a forma di anello con tre dimensioni diverse – spiega la chef folignate –, così mi è sembrato doveroso richiamare a uno dei simboli della Quintana”.

RISCOPRIRE LA STORIA

La riproposizione del dolce s’inserisce in un’ottica di riscoperta culinaria decisamente più ampia e che arriva fino al Seicento. Già, perché la chef Nicoletta Franceschini non si è voluta fermare al recente passato della cucina folignate. Da una ricerca storica ancor più approfondita, sempre in occasione del periodo quintanaro verrà realizzata una serata in cui la Torta Quintana sarà il tocco finale di un menù esclusivamente composto da piatti barocchi. “Grazie alla collaborazione dello storico Daniele Falchi – spiega Nicoletta Franceschini – abbiamo letto e approfondito libri di cucina dell’epoca, scegliendo alcuni piatti barocchi delle nostre zone che realizzeremo in occasione di una serata in cui verrà riproposto anche una sorta di banchetto, che prevedrà, ad esempio, la lavanda delle mani o i confetti sui tavoli”. Ma da dove nasce questa idea? “La Quintana – risponde senza esitare chef Franceschini – è parte peculiare di Foligno. È per questo che ritengo doveroso ricordare le nostre radici: l’innovazione in cucina è importante, ma lo è altrettanto farlo con un filo logico, senza dimenticare quella che è la nostra storia”. La serata, dal titolo “Omaggio alla Quintana”, è in programma per giovedì 6 giugno e vedrà la presenza dello storico ed esperto di cucina Daniele Falchi, che spiegherà i piatti barocchi ai commensali.

Fabio Luccioli
Fabio Luccioli
Direttore di Radio Gente Umbra e Gazzetta di Foligno

Articoli correlati