28 C
Foligno
mercoledì, Luglio 24, 2024
HomeAttualitàA Foligno si lavora per un nuovo corso universitario in Scienze farmaceutiche

A Foligno si lavora per un nuovo corso universitario in Scienze farmaceutiche

Venerdì mattina l’incontro tra il presidente del Centro studi, Daniele Mantucci, e il direttore del dipartimento dell’Università di Perugia, Maurizio Ricci. “Nuova e felice fase per il nostro polo e interessanti prospettive per giovani e imprese del territorio”

Pubblicato il 6 Luglio 2024 12:54 - Modificato il 7 Luglio 2024 11:54

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Esce di casa per andare a lavoro, ma non si presenta: si cerca Eleonora Quaglia

A segnalare la scomparsa della 38enne sono stati familiari e amici tramite i social. Mercoledì mattina sarebbe partita da Campello sul Clitunno per recarsi a Foligno, ma della giovane si sono perse le tracce

I colossi dell’aerospazio si incontrano a Londra: c’è anche l’Umbria

Diciannove le aziende del Cluster protagoniste in questi giorni del Farnborough International Airshow, una delle più importanti grandi fiere del comparto a livello mondiale. Tonti: “Orgogliosi di poter mostrare la qualità, competenza e tecnologia della nostra filiera”

Torna il Montelago Celtic Festival in versione ancora più green

La città celtica itinerante è pronta ad accogliere le migliaia di visitatori che ogni anno invadono i verdi altopiani a confine tra Marche e Umbria: un’iniziativa che si impegna ogni anno, sempre più, a ridurre l’impatto ambientale e portare il buon esempio

Potrebbe ampliarsi ulteriormente l’offerta formativa del Centro studi “Città di Foligno”. È in questa direzione che va, infatti, l’incontro che si è tenuto nella mattinata di venerdì 5 luglio nella sede del polo universitario cittadino di via Oberdan. È lì, infatti, che il presidente del Centro studi, Daniele Mantucci, ha incontrato il direttore del Dipartimento di scienze farmaceutiche, Maurizio Ricci, accompagnato dal professor Francesco Galli.

Sul tavolo l’ipotesi di avviare a Foligno un nuovo corso universitario, proprio nell’ambito delle scienze farmaceutiche, che andrebbe così ad arricchire il ventaglio di opzioni per i giovani universitari. Al momento, infatti, sono tre i corsi di laurea presenti a Foligno: si va da quello in Infermieristica a quello di Fisioterapia, fino ad arrivare alla magistrale in Ingegneria della sicurezza per il territorio e il costruito. Ai quali si aggiungono il master in Fisioterapia in ambito muscolo scheletrico e reumatologico e quello di prossima attivazione in Progettazione e gestione dell’innovazione alimentare e gastronomica, presentato lo scorso mese di giugno e per il quale nelle prossime settimane verrà pubblicato il bando di iscrizione. “Un’iniziativa di grande rilievo – ribadiscono dal Centro studi folignate -, che premia la vocazione dei nostri territori per la produzione e la trasformazione alimentare”.

E se da un lato si vanno definendo gli ultimi dettagli del master, dall’altro si lavora appunto per accrescere ulteriormente l’offerta formativa, studiando – come detto – nuovi corsi di laurea “in settori – proseguono da via Oberdano – assenti dal polo folignate”. In quest’ambito rientra, dunque, il vertice di venerdì mattina, che il presidente Mantucci ha salutato con soddisfazione soprattutto, viene fatto sapere, “per gli esiti della riunione”. “La visita del professor Ricci e del professor Galli – sottolineano – conferma l’attenzione dell’Università di Perugia e del magnifico rettore, Maurizio Oliviero, per il polo universitario di Foligno”.

Non resta, quindi, che attendere il prosieguo del cammino intrapreso. “Si tratta di iniziative di grande rilievo – commenta intanto il presidente del Centro studi, Daniele Mantucci – che da un lato testimoniano la nuova e felice fase del nostro polo universitario e dall’altro aprono interessanti prospettive per i giovani, ma anche per le imprese, del nostro territorio. Ringrazio l’amministrazione comunale – ha quindi concluso – per il sostegno dato allo sviluppo del Centro studi: l’impegno profuso e le risorse investite stanno ora dando i risultati che tutti possono constatare”.

Articoli correlati