36.3 C
Foligno
mercoledì, Luglio 17, 2024
HomeCronacaFoligno, colpisce con una ginocchiata un poliziotto: 33enne in manette per lesioni

Foligno, colpisce con una ginocchiata un poliziotto: 33enne in manette per lesioni

Nei guai una donna già nota alle forze dell’ordine, protagonista di una lite con un uomo in un’abitazione del centro. L’aggressione è scattata quando l’agente è intervenuto per riportare i due alla calma

Pubblicato il 11 Luglio 2024 12:22 - Modificato il 12 Luglio 2024 15:41

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Montefalco perde un medico di base. Il Comune scrive all’Usl 2: “Disagi per i cittadini”

In una nota diffusa sui social, l'amministrazione interviene sulla fine della convenzione con il dottor Massimo Pucci. I dottori presenti nel borgo non riuscirebbero a coprire i pazienti rimasti “scoperti”

Ancora grande caldo in Umbria. L’esperto: “Lieve calo non prima della prossima settimana”

Gli effetti del solleone si fanno sentire anche nella nostra regione. Per Fabio Pauselli di Umbria Meteo la colonnina di mercurio dovrebbe scendere di 2-3 gradi. Temperature sopra la media, ma inferiori agli scorsi anni

A Foligno prevenzione per oltre 200 cittadini con il “Progetto Cuore”

Un’indagine dell’Istituto superiore di sanità ha coinvolto un campione di folignati, con età compresa tra i 35 e i 74 anni, per valutare il rischio cardiovascolare. L’analisi ha permesso ad alcuni partecipanti di diagnosticare patologie precedentemente sconosciute

È finita in manette per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. La donna, una 33enne già nota alle forze dell’ordine per reati contro la persona, il patrimonio e in materia di stupefacenti, ha infatti colpito con una ginocchiata uno dei poliziotti intervenuti per sedare la lite scoppiata la tra lei e un uomo.

L’episodio risale alla serata di martedì 9 luglio, quando alcuni passanti, allarmati dalle urla provenienti da un’abitazione del centro storico di Foligno, hanno deciso di chiedere aiuto alla polizia. Sul posto è così giunta una volante del Commissariato di via Garibaldi, diretto dal vice questore aggiunto Adriano Felici. Secondo quanto ricostruito dagli agenti, i due avevano iniziato a discutere per futili motivi. La lite, però, era presto degenerata, al punto che le urla della 33enne – come detto – avevano allertato alcuni cittadini che si trovavano a passare da lì in quei momenti.

All’arrivo dei poliziotti la lite era ancora in corso. E, nonostante i tentativi di riportarli alla calma, tanto l’uomo quanto la donna hanno continuato ad avere un atteggiamento aggressivo. Soprattutto la 33enne che, particolarmente agitata dalla situazione, ha finito con il colpire con una ginocchiata uno degli agenti, provocandogli delle lesioni giudicate guaribili in cinque giorni. Anche se con fatica, comunque, alla fine i poliziotti sono riusciti a sedare la lite.

Calmati gli animi, hanno quindi condotto i due in Commissariato: per l’uomo è scattata la denuncia per resistenza a pubblico ufficiale; la donna, invece, è stata arrestata in flagranza per i reati di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e, su disposizione del pubblico ministero di turno presso la Procura della Repubblica di Spoleto, è stata trattenuta nelle camere di sicurezza di via Garibaldi in attesa del giudizio per direttissima che ne poi ha convalidato l’arresto, disponendone inoltre l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Articoli correlati