Ex Foro boario, ecco la super pista ciclabile

Sarà dotata di illuminazione e di un'area verde con zona fitness. A Foligno la zona di ponte San Magno pronta a cambiare radicalmente volto nei prossimi anni

Il progetto della nuova ciclabile dell'ex Foro Boario

Un primo passo che porterà ad un cambio radicale della zona di ponte San Magno. A Foligno la rivoluzione parte dalle due ruote e più precisamente dalla pista ciclabile che sorgerà nei prossimi mesi in quell'area. Il progetto, firmato dal Comune e dal Consorzio bonificazione umbra, rientra nel Piano città e prevede il collegamento dalla chiesa di Sant'Isidoro al Plateatico attraverso un percorso che sorgerà sulle sponde del fiume Topino. Un tracciato protetto per i ciclisti che permetterà di pedalare in tutta sicurezza senza essere a contatto con le automobili. In totale la nuova pista ciclabile sarà di 700 metri di lunghezza per un importo complessivo di 648mila euro. I LAVORI – Dopo l'intubamento del canale dei Molini, verrà effettuata una riqualificazione dell'area che delimita la chiesa di Sant'Isidoro. Successivamente verrà realizzata la pista ciclabile che costeggerà l'argine sinistro del Topino. I lavori, già in fase di realizzazione, prevedranno a metà del tracciato anche un'area verde attrezzata. La pista, che sarà completamente illuminata e predisposta per la videosorveglianza, ospiterà nella sua area fitness anche degli attrezzi ginnici, panchine e cestini. Gli uffici comunali stanno studiando anche la possibilità, in futuro, di realizzare anche un collegamento diretto per gli studenti dello “Scarpellini”. Compatibilmente con le condizioni meteo, i lavori dovrebbero terminale entro fine aprile del 2018. L'intervento in corso è stato illustrato mercoledì mattina dall'assessore Elia Sigismondi. Con lui anche i tecnici comunali, quelli del Consorzio di bonificazione e della ditta che sta effettuando i lavori. L'AREA – Ma la pista ciclabile è solo un primo passo verso quella che sarà una vera e propria metamorfosi di quell'area. Già, perché il ponte del canale dei Molini (quelli pochi metri prima dei semafori del ponte San Magno), verrà allargato per permettere un migliore deflusso del traffico. Oltre a ciò, nel Piano triennale delle opere pubbliche 2018-2020, è prevista anche la realizzazione di una rotatoria (dal costo di 300mila euro). Infrastruttura che sorgerà dove si trova l'attuale incrocio di via dei Mille con via Manin e via Marchisiello. LE SCUOLE – Senza dimenticare che il progetto più consistente per quanto riguarda quell'area, sarà la realizzazione del polo scolastico che ospiterà le elementari di “Santa Caterina” e la scuola media “Piermarini”. Su questo fronte, l'amministrazione comunale sta attendendo comunicazioni da parte del Ministero per capire come procedere.

 

I lavori per la nuova ciclabile all'ex Foro Boario

Fabio Luccioli

di Fabio Luccioli

Commenti

Altra opera inutile,spreco di denaro pubblico x fare piacere sempre agli amici che tirano le redini di quel che resta della "politica" comunale.State interrando la storia di una città, le tracce di un popolo è sconvolgendo la sua natura.Spero che un giorno ne darete conto a qualcuno dei vostri abusi e malaffare.

Aggiungi un commento