36.2 C
Foligno
mercoledì, Luglio 17, 2024
HomeAttualitàIl turismo dei grandi classici: le città d'arte prime mete per il...

Il turismo dei grandi classici: le città d’arte prime mete per il weekend di Pasqua

Pubblicato il 31 Marzo 2015 13:46 - Modificato il 6 Settembre 2023 00:34

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Ai domiciliari per spaccio di droga, evade: 21enne portato in carcere 

Inasprimento della misura cautelare per un giovane straniero che non ha rispettato il provvedimento a suo carico. Beccato in giro dagli agenti del Commissariato di Foligno, è stato deferito all’autorità giudiziaria: per il ragazzo si sono spalancate le porte di Maiano

Svincolo di Scopoli, Quadrilatero approva progetto definitivo. Melasecche ironico: “Storia da film”

La ricerca di ordigni bellici e di reperti archeologici si è conclusa positivamente, dando esito negativo. Prima del progetto esecutivo mancano ancora dei passaggi burocratici e, nel frattempo, l'assessore regionale punzecchia il centrosinistra

Montefalco perde un medico di base. Il Comune scrive all’Usl 2: “Disagi per i cittadini”

In una nota diffusa sui social, l'amministrazione interviene sulla fine della convenzione con il dottor Massimo Pucci. I dottori presenti nel borgo non riuscirebbero a coprire i pazienti rimasti “scoperti”

La ripresa c’è, ma il meglio deve ancora arrivare. E’ il bilancio del turismo in entrata e in uscita, o meglio ancora, dell’incoming e dell’uotgoing dalla città della Quintana. Un turismo che si muove con sostanziale regolarità negli anni, nonostante il weekend di Pasqua non abbia mai fatto registrare grandi numeri. INCOMING – E’ Assisi la città in pole position per i turisti che si concedono qualche giorno nella verde valle Umbra, alla quale non possono non essere abbinati i vicini borghi, altrettanto pieni di cultura e di storia. Tra gli altri Spello, Bevagna, Montefalco, ma anche Foligno e suoi bellissimi palazzi. E nella direzione dei nostri patrimoni artistici ci si muove anche da Foligno. OUTGOING – Quest’anno è il trionfo della bella Italia, l’Italia dell’arte, della storia e dei patrimoni senza tempo. Stando a quanto riferiscono agenzie di viaggi e tour operator, tra le mete preferite dai folignati, quindi, città d’arte come Roma, Firenze, Torino, Ravenna, Bologna, Milano, Palermo e Napoli; da nord a sud senza sosta. Molto gettonati anche i parchi divertimento ai quali, con un soggiorno di due o tre notti, si può abbinare la visita della città ospitante. E quindi ancora Garda, Roma, Ravenna, Rimini e Riccione. Volando e sposandosi di qualche chilometro, abbiamo l’Europa, le grandi capitali e le città della movida. La primavera 2015 vede così in testa Berlino e Madrid, ed ancora le città minori della Spagna, da Malaga a Siviglia passando per Granada. Un generale passo d’arresto per le crociere e per le mete nordafricane, per le quali però si attende l’arrivo della bella stagione per conferme e certezze. Sicuramente, dietro all’arresto di determinati tipi di scelte c’è un fattore psicologico da non sottovalutare: gli ultimi e ricorrenti eventi che hanno reso protagonisti Paesi del continente al sud del mondo che si affaccia sul Mediterraneo, hanno ingenerato paura e terrore, difronte al quale di certo non ci si può però fermare. 

Articoli correlati