24.7 C
Foligno
giovedì, Luglio 25, 2024
HomeCulturaMontefalco, la Madonna della Cintola tra i migliori progetti culturali e di...

Montefalco, la Madonna della Cintola tra i migliori progetti culturali e di restauro del 2015

Pubblicato il 28 Gennaio 2016 11:36 - Modificato il 5 Settembre 2023 21:41

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Esce di casa per andare a lavoro, ma non si presenta: si cerca Eleonora Quaglia

A segnalare la scomparsa della 38enne sono stati familiari e amici tramite i social. Mercoledì mattina sarebbe partita da Campello sul Clitunno per recarsi a Foligno, ma della giovane si sono perse le tracce

I colossi dell’aerospazio si incontrano a Londra: c’è anche l’Umbria

Diciannove le aziende del Cluster protagoniste in questi giorni del Farnborough International Airshow, una delle più importanti grandi fiere del comparto a livello mondiale. Tonti: “Orgogliosi di poter mostrare la qualità, competenza e tecnologia della nostra filiera”

Torna il Montelago Celtic Festival in versione ancora più green

La città celtica itinerante è pronta ad accogliere le migliaia di visitatori che ogni anno invadono i verdi altopiani a confine tra Marche e Umbria: un’iniziativa che si impegna ogni anno, sempre più, a ridurre l’impatto ambientale e portare il buon esempio

Prima è arrivato il record di accessi al Museo di San Francesco, a cui ha fatto seguito la doppia proroga della mostra, ed ora la Madonna della Cintola porta a casa un nuovo riconoscimento. L’operazione di recupero della pala d’altare dipinta da Benozzo Gozzoli è stata infatti inserita tra i migliori progetti culturali e di restauro del 2015, grazie alla votazione promossa dal Giornale dell’arte, il mensile di informazione che seleziona e riferisce i fatti e le opinioni rilevanti del settore in tutto il mondo. Degli scorsi giorni, inoltre, la comunicazione che l’evento “Il miracolo di azzurro e oro” è stato censito nel portale italive.it e ammesso alle votazioni per il “Premio Italive 2015”, l’iniziativa firmata dal Codacons con la partecipazione di Autostrade per l’Italia e la collaborazione di Coldiretti. “Questi risultati – commenta il sindaco Donatella Tesei – ripagano un grande lavoro di squadra e di territorio e sono da stimolo per continuare a lavorare seriamente su progetti che – conclude – promuovono Montefalco e l’Umbria in Italia e nel mondo”. “Il proficuo lavoro svolto nel 2015 per lo svolgimento di progetti culturali e lo sviluppo del comparto turistico – aggiunge l’assessore Daniela Settimi – ha portato a traguardi importanti che sono oggi sotto gli occhi di tutti. L’incremento dei visitatori al museo – sottolinea – e delle percentuali di affluenza turistica soprattutto nei mesi di svolgimento della Mostra straordinaria della Madonna della Cintola ci spinge ad investire il nostro impegno su questo tipo di progetti che coinvolgono i settori fondamentali per la crescita e lo sviluppo economico della nostra città: cultura, turismo e enogastronomia”. Intanto continua a salire il numero di accessi al complesso museale di san Francesco. Ad oggi sono infatti 30mila i visitatori che, giunti nella Ringhiera dell’Umbria, hanno voluto ammirare la Madonna della Cintola, ritornata in città dopo 167 anni, dopo la prestigiosa operazione di restauro eseguita dai Musei Vaticani con il contributo degli imprenditori del territorio. E guardando al 2016 sono già diverse le iniziative in programma. Si partirà il 22 e 23 febbraio prossimo con la seconda edizione di Anteprima Sagrantino, evento organizzato dal Consorzio tutela vini di Montefalco e che accoglierà esperti da tutto il mondo per la presentazione ufficiale dei vini introdotti sul mercato nel 2016 e con i riflettori puntati sull’annata 2012.  

Articoli correlati