36.9 C
Foligno
giovedì, Luglio 18, 2024
HomeCronacaCestini per deiezioni canine, vince l'inciviltà: “Utilizzo indiscriminato”

Cestini per deiezioni canine, vince l’inciviltà: “Utilizzo indiscriminato”

Pubblicato il 2 Novembre 2017 15:05

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Vasto incendio a Poreta, per domare le fiamme anche un mezzo aereo da Ciampino

Il fuoco nella località tra i comuni di Campello sul Clitunno e Spoleto è divampato nel pomeriggio di giovedì 18 luglio rendendo necessario un ampio spiegamento di forze tra i vigili del fuoco

Vus, che succede? Anche Norcia dichiara guerra alla partecipata

La differenziata non decolla e anche alcuni primi cittadini stanno palesando il loro malcontento: dopo le critiche al bilancio, dalla Valnerina nuovo affondo

Bevagna, 40 anni di Festival della Pizza e di solidarietà

L’appuntamento con l’evento è dal 19 al 28 luglio negli impianti sportivi di Bevagna, un’iniziativa che sin dalla prima edizione ha donato parte dei ricavati alla lotta contro il cancro. In 39 anni donati 20.000 euro per la ricerca e l’attività di supporto al Centro di salute del borgo

Prima c’era chi li richiedeva a gran voce. Ora che ci sono, vengono utilizzati in maniera sbagliata. Stiamo parlando delle “dog station”, ovvero i contenitori installati dal Comune di Foligno per permettere ai proprietari dei cani di gettarvi al loro interno i bisogni dei propri animali. “Chi semina..raccoglie”, questo il nome del progetto lanciato a fine aprile dall’assessore Maura Franquillo in collaborazione con il Comando dei vigili urbani. Un’iniziativa lodevole, per permettere di tenere la città pulita dalle deiezioni canine, offrendo un ottimo servizio ai cittadini. Peccato però che quei cestini vengano usati per tutto, eccezion fatta per il loro scopo principale. Questa volta la colpa non è certo dell’amministrazione comunale. In discussione c’è infatti il senso civico di moltissime persone, che prendono i contenitori come secchi dell’immondizia. Osservando le undici “dog station” installate nell’anello perimetrale del centro storico, non ce n’é una che si salva da bottiglie di vetro o plastica, sacchetti dell’immondizia e via dicendo. La denuncia arriva proprio da chi quei cestini vorrebbe utilizzarli per le deiezioni dei propri animali. “C’è un utilizzo indiscriminato di questo servizio – spiegano i cittadini virtuosi -. Siamo stufi dell’inciviltà delle persone”. Quello trascorso è stato un periodo di sperimentazione, con il Comune che già dalla nascita del progetto si era riservato di far partire successivamente le sanzioni amministrative per gli incivili. Multe che dovrebbero andare dai 50 ai 200 euro. In attesa dei provvedimenti, è doverosa una considerazione. Bisogna davvero spingersi al punto di vigilare sul corretto utilizzo dei cestini? Se ognuno facesse il suo, si eviterebbe di arrivare a tanto.

[scald=8449:sdl_editor_representation]

 

Fabio Luccioli
Fabio Luccioli
Direttore di Radio Gente Umbra e Gazzetta di Foligno

Articoli correlati