10.6 C
Foligno
lunedì, Aprile 22, 2024
HomeEconomiaBurocrazia, il Comune di Foligno mette in cantiere la “Casa dei servizi”

Burocrazia, il Comune di Foligno mette in cantiere la “Casa dei servizi”

Pubblicato il 10 Novembre 2017 12:50

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Cade e batte la testa: 47enne portato in ospedale per un trauma cranico

L’episodio nella mattinata di lunedì 22 aprile in viale Firenze: l’uomo stava scaricando un escavatore quando ha perso l’equilibrio. Dopo aver valutato un suo trasferimento in ospedale con l’elisoccorso, l’uomo è stato portato al “San Giovanni Battista”

Violenza di genere, al Commissariato di Foligno una stanza dedicata alle vittime

In via Garibaldi allestito uno spazio per le audizioni protette, frutto della sinergia tra polizia e Soroptimist International Club Valle Umbra. Il questore Lamparelli: “Un fenomeno sommerso che richiede una grande opera di sensibilizzazione e azioni preventive”

Chiesa di Foligno in lutto per la morte di monsignor Dante Cesarini

Ordinato presbitero nel 1960, il sacerdote è stato assoluto protagonista della vita culturale e della formazione teologica della Diocesi di Foligno: per diciassette anni è stato direttore della biblioteca “Jacobilli”

L’obiettivo dichiarato è quello di realizzare una vera e propria “Casa dei servizi”, ovvero un polo che possa raccogliere al suo interno agenzie ed istituti che erogano prestazioni ai cittadini. In attesa che ciò possa essere realizzato, a palazzo comunale è stato siglato l’accordo con l’Inps territoriale per fornire all’istituto di previdenza nuovi spazi gratuiti, come anticipato qualche settimana fa dalla nostra redazione (leggi qui). La nuova sede dell’Inps, che sorgerà a pochi metri da quella attuale, prenderà il posto dei vecchi uffici di collocamento in via Umberto I°. “Foligno è una città di servizi, perché qui da noi ci sono tutti quelli offerti dallo Stato – spiega il sindaco Nando Mismetti -. E’ per questo che il Comune ha sempre cercato di collaborare con le varie realtà”. E’ il caso dell’Agenzia delle Entrate, che da diversi mesi usufruisce di un edificio comunale pagando un canone d’affitto agevolato. “Venire incontro alle esigenze dell’Inps spero possa essere un nuovo punto di partenza – prosegue il sindaco -. Vogliamo riprendere il discorso già avviato qualche tempo fa, per realizzare una ‘Casa dei servizi’ che porti benefici ai cittadini ed una razionalizzazione in termini di costi”. Tornando all’Inps, grazie all’aver concesso gratuitamente i nuovi locali, il Comune di Foligno ha così scongiurato la chiusura dello sportello in città. Cinque anni di concessione di uno spazio a piano terra, che semplificherà anche l’accesso ad anziani e persone con difficoltà motorie. “Dai primi di gennaio l’Inps sarà operativo nei nuovi spazi – commenta Sonia Lucignani, direttrice regionale dell’Inps -. Sperimenteremo inoltre una nuova accoglienza dei cittadini con il ‘Crm’, uno sportello unico che consente di acquisire informazioni su più linee di attività, con risposte entro le 48 ore”.

Articoli correlati