7.5 C
Foligno
venerdì, Aprile 19, 2024
HomeAttualitàInverno in arrivo, scatta l’obbligo di catene e pneumatici da neve: ecco...

Inverno in arrivo, scatta l’obbligo di catene e pneumatici da neve: ecco la mappa dell’Umbria

Pubblicato il 11 Novembre 2017 14:36

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Firenze, si conclude l’era Betori: il nuovo arcivescovo è don Gherardo Gambelli

Dopo aver accettato la rinuncia al governo pastorale del cardinale folignate, Papa Francesco ha nominato il suo successore: 55 anni, dal 2011 al 2022 è stato missionario in Ciad. Lo scorso anno il ritorno nel capoluogo toscano come parroco della Madonna della Tosse

“Evento politico” nella sede di Sviluppumbria: Pd e M5S insorgono

I “dem” Meloni e Bori pronti a depositare un’interrogazione in Regione sull’incontro dedicato alla tutela del “made in Italy” promosso da Fratelli d’Italia. A far sentire la propria voce anche il pentastellato De Luca: “Grave sbavatura istituzionale”

Dal Mic quasi 3,5 milioni per l’Umbria: ci sono anche Cannara e Spello

Il Piano triennale per le opere pubbliche interesserà in Umbria ventinove interventi. Dai musei all'archeologia, i fondi non saranno però destinati alle biblioteche

Che siano catene o pneumatici da neve, l’imperativo è di rispettare l’obbligo che, come ogni anno, scatta all’avvicinarsi dell’inverno. Il provvedimento entrerà in vigore mercoledì 15 novembre e si protrarrà fino al prossimo aprile, scavalcati quindi i mesi più freddi e quando, cioè, dovrebbero tornare a farsi spazio le calde giornate primaverili. L’obbligo di dotarsi di catene da neve o pneumatici invernali varrà, in particolare, per percorrere i tratti delle strade statali maggiormente esposte al rischio di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio. L’ELENCO DELLE STRADE – Ma quali sono le arterie umbre interessate dal provvedimento? Ad elencarle la stessa Anas: la strada statale 3 bis “Tiberina” (E45), per tutto il tratto umbro da Terni (km 0) al confine regionale con la Toscana; il raccordo autostradale “Perugia-Bettolle”, per tutto il tratto umbro da Ponte San Giovanni (km 58,470) al confine regionale con la Toscana (km 19,090), in provincia di Perugia; la strada statale 675 “Umbro Laziale” per l’intero tratto umbro da San Carlo di Terni al confine laziale, in provincia di Terni; la strada statale 75 “Centrale Umbra” per l’intera estensione da Collestrada (innesto E45) a Foligno (innesto SS3 Flaminia), in provincia di Perugia; la strada statale 3 “Flaminia” in entrambe le province: dal confine con il Lazio (comune di Otricoli) a Terni (km 93,115) e da San Carlo di Terni (km 103,900) a Fossato di Vico/Innesto SS318 (km 192,800); la strada statale 77var “della Val di Chienti” (direttrice Foligno-Civitanova Marche) per tutto il tratto umbro da Foligno al confine con le Marche, in provincia di Perugia; la strada statale 318 e 318var “di Valfabbrica” (direttrice Perugia-Ancona) da Pianello a Fossato di Vico, in provincia di Perugia e strada statale 76 “della Val d’Esino” per il tratto di competenza a Osteria del Gatto, in provincia di Perugia; la strada statale 685 “delle Tre Valli Umbre” da San Giovanni di Baiano (km 70,100) al confine regionale con le Marche (km 7+396), in provincia di Perugia; la strada statale 219 “di Pian d’Assino” da Branca di Gubbio (km 5,800) a Montecorona di Umbertide/innesto E45 (km 44,920); la strada statale 79 bis “Ternana” per l’intera estensione dallo svincolo Terni Est (innesto SS675) all’innesto sulla SS79, in provincia di Terni; la strada statale 79 “Ternana” dall’innesto con la SS79bis (km 21,232) al confine con la provincia di Rieti (km 19,010); la strada statale 73 bis “di Bocca Trabaria” per tutto il tratto umbro da San Giustino al confine con le Marche (dal km 0,000 al km 16,804), in provincia di Perugia; la strada statale 205 “Amerina” da Baschi Scalo (km 45,800) a Orvieto Scalo/Innesto A1 (km 52,100); ed infine le strada statale 448 “di Baschi” da Baschi Scalo (km 0,000) a Ponte Rio di Tordi (km 25,440). Dall’Anas ricordano, inoltre, che l’obbligo è segnalato su strada tramite apposita segnaletica verticale ed ha validità anche al di fuori dei periodi indicati, in caso di condizioni meteorologiche caratterizzate da precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio.

Articoli correlati