12.3 C
Foligno
martedì, Aprile 16, 2024
HomeEconomiaFoligno, Landini in visita alle ex Ogr: “Qui competenze e capacità”

Foligno, Landini in visita alle ex Ogr: “Qui competenze e capacità”

Pubblicato il 22 Novembre 2017 17:11

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

In centinaia per dire “no” ai motori sui sentieri

La manifestazione, organizzata dal Cai della regione Umbria, ha coinvolto numerosi cittadini e alcuni esponenti delle istituzioni, che hanno ribadito la contrarietà all’emendamento che liberalizza il transito dei veicoli in montagna

Passaporti, anche a Foligno scattano le nuove modalità

Da mercoledì 17 aprile le prenotazioni, effettuabili solamente online, vedranno gli uffici del commissariato aumentare la loro disponibilità per quanto riguarda giorni e orari. Ecco come fare

Il vino che fa bene all’arte: duemila bottiglie Caprai restaureranno la chiesa di Bevagna

Torna l'iniziativa del produttore montefalchese in favore dei beni culturali del territorio. La speciale etichetta è disegnata dal maestro Luigi Frappi

Il calo dell’occupazione nel corso degli anni è stato vertiginoso. Un tempo fiore all’occhiello dell’industria folignate, le ex Officine grandi riparazioni sono passate, nel tempo, da circa 1.200 dipendenti ai poco più di trecento attuali. E se le sette nuove assunzioni non possono che essere viste in maniera positiva, la nuova manodopera sembra essere ancora troppo poca per sperare in un rilancio delle officine ferroviarie. E se nel 2018 potrebbe arrivare nuovo personale – si parla di circa 20 assunzioni – il vero problema rimane quello degli investimenti. Per parlare di tutto questo e tanto altro, mercoledì mattina nello stabilimento di via Campagnola ha fatto capolino Maurizio Landini, l’ex segretario nazionale della Fiom Cgil, che ha partecipato all’assemblea dei lavoratori. “La crisi si fa sentire anche qui – ha detto ai microfoni di Rgunotizie Landini – anche se nell’ultimo periodo sono arrivate delle assunzioni. Quello di Foligno è uno stabilimento che ha competenze e capacità. Credo che sia importante puntare su investimenti nel trasporto pubblico nell’intero Paese ed in particolar modo ferroviario. Noi vigileremo affinché gli impegni presi vengano rispettati – ha concluso -. Quello di Foligno è uno degli stabilimenti più importanti delle Ferrovie, servono nuovi investimenti per il futuro”. Nel corso dell’incontro con i lavoratori, il sindacalista ha parlato anche della partita nazionale legata alle pensioni. Nel suo viaggio folignate, Landini ha fatto visita anche all’Umbra Cuscinetti. Presenti il segretario Cgil dell’Umbria, Vincenzo Sgalla e quello di Perugia Filippo Ciavaglia. Con loro anche il segretario regionale della Filt Cgil, Marco Bizzarri.

Articoli correlati