11.3 C
Foligno
sabato, Aprile 20, 2024
HomeAttualitàIl Centro studi promuove l’alternanza scuola-lavoro. Margasini: “Avvicina domanda e offerta”

Il Centro studi promuove l’alternanza scuola-lavoro. Margasini: “Avvicina domanda e offerta”

Pubblicato il 27 Novembre 2017 15:58

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Gli sbandieratori e musici di Foligno di nuovo in Spagna: esibizione davanti a 40mila turisti

Dopo l’appuntamento di Alcalà de Henares per il “Mercado Cervantino”, seconda trasferta iberica per il gruppo che ha fatto tappa nella regione autonoma di Castilla-La Mancha per partecipare ad uno dei festival storici più importanti del Paese

Il Giro d’Italia arriva a Foligno: raffica di iniziative collaterali

Convegni, incontri, presentazioni di libri, passeggiate in rosa, iniziative per i bambini, pedalate per le vie della città: sono solo alcuni degli eventi previsti per "In giro al Centro del mondo". In programma anche una collaborazione con la Caritas e la realizzazione di un fumetto

Un mese di lavori sulla Orte-Falconara: come e quando cambia il servizio ferroviario in Umbria

La linea sarà interessata da lavori indispensabili sotto il profilo strutturale e tecnologico. Da parte di Trenitalia saranno previsti dei servizi sostitutivi per gli spostamenti

Venti espositori provenienti da ben otto regioni italiane ed oltre 350 presenze, tra studenti, professori, consulenti esterni ed esperti di settore. Sono i numeri della prima edizione di Expo Asl Cultura, la rassegna delle buone pratiche di Alternanza Scuola Lavoro in ambito artistico-culturale. Promossa dal Centro studi “Città di Foligno”, l’iniziativa si è concretizzata in due giornate tra esposizioni con stand dimostrativi, workshop di approfondimento, visite al Museo Quintana 4D ed un convegno d’apertura. Momenti che hanno permesso a studenti e professori di entrare in contatto con gli istituti e le organizzazioni pubbliche e private che, per prime, hanno saputo co-progettare percorsi per lo sviluppo delle competenze degli studenti nel campo della salvaguardia e valorizzazione del patrimonio culturale materiale e immateriale. Così facendo, giovani ed adulti hanno scoperto come sfruttare le innovazioni digitali a favore del più importante patrimonio del Bel Paese, l’arte e la cultura, al fine di orientare i ragazzi verso le nuove professioni e carriere della cultura digitale, in linea con le priorità del Manifesto “Ventotene Digitale”. “In un momento storico in cui gli studenti scendono in piazza per opporsi all’alternanza scuola lavoro – ha commentato al riguardo Altheo Valentini, organizzatore dell’evento –  la qualità delle attività svolte fa la differenza. Qui – ha sottolineato – abbiamo visto progetti individuali o di classe nei quali i ragazzi hanno acquisito delle competenze che potranno spendere nel futuro accademico e professionale. La cosa più importante – ha concluso – è stato lo scambio di buone pratiche tra le scuole stesse”. “Abbiamo voluto costruire un appuntamento di carattere nazionale sull’alternanza scuola lavoro e sulla promozione dei beni culturali materiali e immateriali – gli ha fatto eco il direttore del Centro studi, Mario Margasini – per creare uno scambio di esperienze e competenze. Crediamo – ha aggiunto – che lo strumento dell’alternanza sia fondamentale perché mette finalmente in relazione il mondo della scuola con il mondo delle imprese e delle istituzioni”.

Articoli correlati