26.8 C
Foligno
sabato, Luglio 20, 2024
HomeCulturaA Spello un documentario dedicato al rapporto di Federico II con l’Umbria

A Spello un documentario dedicato al rapporto di Federico II con l’Umbria

Pubblicato il 30 Novembre 2017 16:50

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

“Rhapsody in blue”: Marco Scolastra e la Filarmonica di Belfiore aprono “eVenti d’estate”

Il concerto inaugurale è in programa sabato 20 luglio alle 21 nella splendida cornice di Villa Fabri di Trevi. In programma la musica di Gershwin, Bernstein, Marquéz e una dedica speciale ai cento anni del capolavoro suonato per la prima volta a New York

Poreta brucia ancora: persi 120 ettari di bosco. Ci sono due denunce

L’ipotesi è che a provocare l’incendio sia stata una mietitrebbia impiegata nella lavorazione di un campo di farro: le indagini affidate ai carabinieri forestali. Oltre alle squadre di terra, in volo tre canadair e un elicottero

Vaccino anti papilloma, l’Umbria amplia il servizio gratuito

A essere interessate dal provvedimento le donne di 29 e 30 anni. Dalla Regione 400mila euro in più per prevenire incidenza dei tumori e altre patologie HPV correlate

Qual è il rapporto tra Federico II di Svevia e l’Umbria? E’ a questo interrogativo che cercherà di dare risposta il documentario Federico II di Svevia: “puer umbriae” promosso dall’Associazione Umbra Federico II Hohenstaufen con il patrocinio, tra gli altri, del Comune di Spello. Il lavoro, prodotto dalla Danae Film Production, verrà presentato al pubblico venerdì 1 dicembre, alle 17, nella sala dell’Editto del palazzo comunale. Federico II di Svevia, nipote dell’imperatore Federico Barbarossa, è stato definito fin dal tempo in cui visse “stupore del mondo e miracoloso trasformatore”. Prenderanno parte al simposio di presentazione il sindaco Moreno Landrini, l’assessore alla cultura Irene Falcinelli, il presidente dell’associazione umbra Federico II Hohenstaufen Calogero Alessi, lo storico Franco Mezzanotte, la storica dell’arte Giordana Benazzi e il regista Marcello Traversini.

Articoli correlati