11.9 C
Foligno
mercoledì, Aprile 17, 2024
HomeEconomiaSpello, disco verde al bilancio di previsione

Spello, disco verde al bilancio di previsione

Pubblicato il 3 Gennaio 2018 17:01

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

A Foligno incontro su “Demografia e crescita: il futuro di città e borghi dell’Umbria”

Il dibattito è organizzato dall'associazione Cifre e dal Rotary Club di Foligno ed è in programma per giovedì 18 aprile (ore 18). La relazione sarà del professor Giuseppe Croce

Sisma ’97, dalla Regione 210mila euro per la Casa castellana di Sant’Eraclio

Il finanziamento che arriva da palazzo Donini servirà per recuperare e mettere in sicurezza lo storico edificio. Il sindaco Stefano Zuccarini: “Tornerà ad essere un punto di riferimento”

Rifiuti, non solo aumenti Tari. Uil: “Differenziata sia sostenibile”

Il sindacato ha espresso preoccupazione per i lavoratori del settore e i cittadini che continuano a subire aumenti in bolletta, a fronte di un servizio non sempre efficiente. I territori del Sub ambito 3, di cui Foligno fa parte, potrebbero subire un aumento tra l’8% e il 9%

Anche quest’anno il Comune di Spello ha approvato il bilancio di previsione triennale entro il termine ordinario del 31 dicembre: il consiglio comunale nella seduta del 29 dicembre scorso ha deliberato tutti gli atti inerenti il bilancio e la nota di aggiornamento del Dup (Documento unico di programmazione). “Si tratta di un risultato importante – afferma Gian Primo Narcisi, vicesindaco e assessore al bilancio – ottenuto con la fattiva collaborazione delle varie aree funzionali e che ci permetterà di iniziare il 2018 da subito in piena e completa operatività. E’ stato confermato l’impianto tributario-tariffario del precedente anno e anche l’azzeramento della Tasi. La virtuosità dell’Ente è confermata dal rispetto dei principali indicatori, dal pareggio di bilancio, da accantonamenti prudenziali superiori ai nuovi vincoli normativi e da un basso indice di indebitamento. Tutto ciò – aggiunge Narcisi – senza penalizzare politiche di attenzione al sociale, alle attività culturali e di sviluppo sul piano degli investimenti in opere pubbliche. Il 2017 è stato un anno di significativi cambiamenti organizzativi nell’Ente che confidiamo consentano di dare valore aggiunto ai servizi resi al cittadino”. Il vicesindaco precisa che è inoltre ripreso un turnover e un potenziamento dell’organico con l’assunzione di 2 unità e un concorso in atto per collaboratore tecnico specializzato.“Per il 2018 – conclude – ci attendono circa 1,5 milioni di opere pubbliche e l’avvio della terza fase del Pir per circa 3 milioni, che miglioreranno ulteriormente la nostra città. Peraltro sono ormai prossime anche l’apertura al pubblico della struttura museale Villa dei Mosaici in località Sant’Anna (24 marzo) e la riconsegna della rinnovata piazza della Repubblica (25 aprile)”.

Articoli correlati