36.9 C
Foligno
giovedì, Luglio 18, 2024
HomeEconomiaFils, arriva l'apertura. Domani incontro Mismetti-Confsal

Fils, arriva l’apertura. Domani incontro Mismetti-Confsal

Pubblicato il 30 Gennaio 2018 18:31

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Vasto incendio a Poreta, per domare le fiamme anche un mezzo aereo da Ciampino

Il fuoco nella località tra i comuni di Campello sul Clitunno e Spoleto è divampato nel pomeriggio di giovedì 18 luglio rendendo necessario un ampio spiegamento di forze tra i vigili del fuoco

Vus, che succede? Anche Norcia dichiara guerra alla partecipata

La differenziata non decolla e anche alcuni primi cittadini stanno palesando il loro malcontento: dopo le critiche al bilancio, dalla Valnerina nuovo affondo

Bevagna, 40 anni di Festival della Pizza e di solidarietà

L’appuntamento con l’evento è dal 19 al 28 luglio negli impianti sportivi di Bevagna, un’iniziativa che sin dalla prima edizione ha donato parte dei ricavati alla lotta contro il cancro. In 39 anni donati 20.000 euro per la ricerca e l’attività di supporto al Centro di salute del borgo

Fils, è contatto Mismetti-sindacati. Il primo cittadino si è detto disponibile ad incontrare, nella giornata di mercoledì 31 gennaio, la sigla autonoma Confsal-Fiesica. La stessa che negli scorsi giorni aveva manifestato in piazza della Repubblica insieme ad alcuni lavoratori della società in liquidazione. L’occasione propizia è stata data dal consiglio comunale di martedì pomeriggio, nel quale sindacato e lavoratori si erano presentati durante i lavori dell’assemblea e si erano detti pronti anche ad occupare l’aula se necessario. Ma prima di gesti eclatanti, è arrivata l’apertura di Mismetti, che ha concesso un incontro per le 15. “Ringraziamo Mismetti – affermano dal sindacato – per la sensibilità avuta nel voler affrontare e risolvere il problema”. Al centro delle richieste della Confsal, il futuro dei lavoratori di Fils. Su questo fronte, il sindacato ha più volte chiesto l’applicazione dell’articolo 25 del decreto Madia, che prevede la creazione di un elenco di personale eccedente a livello regionale e il loro impiego in altre partecipate. Il timore di lavoratori e sindacato infatti, è quello di non avere più le stesse garanzie con le aziende che subentreranno a Fils nella gestione dei servizi.

Fabio Luccioli
Fabio Luccioli
Direttore di Radio Gente Umbra e Gazzetta di Foligno

Articoli correlati