8.1 C
Foligno
venerdì, Aprile 19, 2024
HomeCronacaFoligno, in ospedale manca il primario di Medicina. La Usl2: “Assegnazione entro...

Foligno, in ospedale manca il primario di Medicina. La Usl2: “Assegnazione entro l’anno”

Pubblicato il 13 Febbraio 2018 16:34

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Firenze, si conclude l’era Betori: il nuovo arcivescovo è don Gherardo Gambelli

Dopo aver accettato la rinuncia al governo pastorale del cardinale folignate, Papa Francesco ha nominato il suo successore: 55 anni, dal 2011 al 2022 è stato missionario in Ciad. Lo scorso anno il ritorno nel capoluogo toscano come parroco della Madonna della Tosse

“Evento politico” nella sede di Sviluppumbria: Pd e M5S insorgono

I “dem” Meloni e Bori pronti a depositare un’interrogazione in Regione sull’incontro dedicato alla tutela del “made in Italy” promosso da Fratelli d’Italia. A far sentire la propria voce anche il pentastellato De Luca: “Grave sbavatura istituzionale”

Dal Mic quasi 3,5 milioni per l’Umbria: ci sono anche Cannara e Spello

Il Piano triennale per le opere pubbliche interesserà in Umbria ventinove interventi. Dai musei all'archeologia, i fondi non saranno però destinati alle biblioteche

Prosegue la riorganizzazione del “San Giovanni Battista” di Foligno. L’ospedale nel 2017 ha visto cambiare la guida di tre reparti strategici. Quasi un anno fa il dottor Luigi Mearini era stato nominato nuovo direttore della Struttura complessa di Urologia. Cinquantaduenne di Città di Castello, Mearini ha portato a Foligno tutta la sua esperienza maturata nell’Azienda ospedaliera di Perugia, dove ha svolto anche il ruolo di responsabile del servizio di oncologia prostatica. Negli ultimi mesi al primario di Urologia aveva fatto seguito la nomina di un altro direttore, questa volta del Laboratorio analisi. Il nuovo responsabile da novembre è il dottor Silvio Canino, anch’egli con una importante esperienza maturata nell’Azienda ospedaliera di Perugia. Il mese di novembre ha segnato una svolta anche nella carriera lavorativa del dottor Graziano Ceccarelli, tornato in Umbria dopo gli incarichi di Nuoro ed Arezzo. Ceccarelli è attualmente il primario della Struttura complessa di Chirurgia del “San Giovanni Battista” di Foligno. La Usl2 gli ha anche affidato il compito di seguire la chirurgia robotica in dotazione al “San Matteo degli Infermi” di Spoleto per due giorni a settimana. Ai tre nuovi primari nominati nell’arco dell’ultimo anno, dovrà seguire però quello di Medicina generale. Attualmente questo ruolo all’interno dell’ospedale folignate è vacante. Dopo il pensionamento del dottor Luciano Biscarini avvenuto nell’estate del 2017, la dottoressa Agnese Toni è la facente funzioni. La Usl2 sta comunque lavorando per far sì che Foligno possa avere il suo primario di Medicina: “Abbiamo chiesto l’autorizzazione alla Regione per bandire il concorso – spiega il direttore sanitario dell’Usl2 Pietro Manzi a Rgunotizie -. Siamo quindi in attesa di ricevere una comunicazione. La procedura in questi casi è lenta, ma non dipende da noi – prosegue il dottor Manzi –, credo comunque che entro la fine del 2018 riusciremo ad avere il nuovo primario”. Anche Spoleto attende il nuovo numero uno di Medicina generale: “In questo caso – sottolinea Manzi – le procedure sono in corso e dobbiamo effettuare il sorteggio della commissione per la terza volta: speriamo di chiudere tutto entro l’estate”.

Fabio Luccioli
Fabio Luccioli
Direttore di Radio Gente Umbra e Gazzetta di Foligno

Articoli correlati