9.1 C
Foligno
martedì, Aprile 23, 2024
HomeEconomiaI vertici dell'Anbi a Spoleto: consorzi di bonifica e agricoltori progettano il...

I vertici dell’Anbi a Spoleto: consorzi di bonifica e agricoltori progettano il futuro

Pubblicato il 21 Febbraio 2018 18:39

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Cade e batte la testa: 47enne portato in ospedale per un trauma cranico

L’episodio nella mattinata di lunedì 22 aprile in viale Firenze: l’uomo stava scaricando un escavatore quando ha perso l’equilibrio. Dopo aver valutato un suo trasferimento in ospedale con l’elisoccorso, l’uomo è stato portato al “San Giovanni Battista”

Violenza di genere, al Commissariato di Foligno una stanza dedicata alle vittime

In via Garibaldi allestito uno spazio per le audizioni protette, frutto della sinergia tra polizia e Soroptimist International Club Valle Umbra. Il questore Lamparelli: “Un fenomeno sommerso che richiede una grande opera di sensibilizzazione e azioni preventive”

Chiesa di Foligno in lutto per la morte di monsignor Dante Cesarini

Ordinato presbitero nel 1960, il sacerdote è stato assoluto protagonista della vita culturale e della formazione teologica della Diocesi di Foligno: per diciassette anni è stato direttore della biblioteca “Jacobilli”

Una serie di incontri itineranti che parte da Spoleto, quella organizzata dall’Anbi, e che visiterà gran parte delle regioni nelle quali operano i Consorzi di Bonifica. Realtà che lavorano al fine di cogliere e raccogliere, su ogni territorio, i temi comuni da sviluppare per la crescita delle realtà locali e delle istituzioni consortili. L’incontro nella città ducale è stato presieduto da Francesco Vincenzi, presidente nazionale dell’Anbi – l’Associazione nazionale consorzi gestione e tutela del territorio e acque irrigue – e ha visto la partecipazione del direttore generale nazionale, Massimo Gargano. Hanno, poi, preso parte all’evento diversi tra i maggiori dirigenti di Anbi Umbria e i presidenti e i direttori dei consorzi di bonifica operanti in regione. Fattiva collaborazione alla buona riuscita del confronto è venuta dai presidenti e dai direttori delle associazioni di categoria degli agricoltori, Coldiretti, Cia e Confagricolturi, portatori dei temi e delle istanze care al mondo degli agricoltori della nostra regione. Grande rilievo è stato dato al tema della gestione e della distribuzione dell’acqua ad uso irriguo, una risorsa sempre più preziosa che va gestita con grande oculatezza in modo da conciliare agricoltura redditizia e sostenibilità ambientale. Illustrati, inoltre, progetti innovativi come Irriframe, che ci dirà come, quando e dove usare l’acqua per l’irrigazione. Si è parlato anche di nuove situazioni nelle quali incontrarsi per collaborare e confrontarsi su temi comuni come “Acqua Tour”, al quale sono chiamati a partecipare tutti i consorzi di bonifica. “È da tutti avvertito – affermano i rappresentanti dei consorzi umbri – come oramai ci sia bisogno di procedere convinti sulla strada del cambiamento, per cogliere appieno le novità che le nuove tecnologie ci offrono per lo sviluppo dei nostri territori, coinvolgendo con la massima trasparenza tutti i consorziati e gli enti territoriali nell’ottica di una crescita comune e condivisa”. È stato sottolineato da parte delle associazioni di categoria la rilevanza del ruolo dei Consorzi di Bonifica nella realtà regionale, ribadendo ancora l’importanza del sostegno a tali istituzioni, indispensabili per il loro ruolo di salvaguardia del territorio e di collaborazione con gli agricoltori, nella distribuzione di acqua irrigua e nella prevenzioni dei danni alle imprese.

Articoli correlati