26.5 C
Foligno
domenica, Luglio 21, 2024
HomeCronacaGli rubano la macchina mentre arbitra una partita di calcetto: succede a...

Gli rubano la macchina mentre arbitra una partita di calcetto: succede a Nocera Umbra

Pubblicato il 3 Marzo 2018 13:32

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Operazione “Oro rosso”, controlli straordinari della Polfer contro i furti di rame

Gli agenti di Foligno e Perugia hanno effettuato verifiche in tre attività di rottamazione per il rispetto delle normative di settore e lungo le linee ferroviarie per accertare l’integrità dei cavi. Intensificata anche l’attività nelle stazioni: identificate 259 persone

Mezzi ancora in azione a Poreta: in volo un canadair e un elicottero

Proseguono per il terzo giorno consecutivo le operazioni di spegnimento dell’incendio che ha interessato le aree ai confini tra i comuni di Campello e Spoleto. Fino alle 20 di sabato sospensione dell’energia elettrica nelle zone interessate dalle fiamme

Il Torneo nazionale degli oratori si chiude a Foligno e incorona Joco Campus

Le finali di “TuttInGioco” hanno visto la compagine locale alzare la coppa dell'ultima delle cinque finali del progetto organizzato in 50 centri estivi dal Centro Sportivo Italiano e da Fondazione Conad ETS con il supporto di PAC 2000A Conad, per promuovere e diffondere i valori dello sport

Doveva essere una partita come tante altre. Un venerdì sera dedicato alla passione per l’arbitraggio in giro per i campi di calcetto umbri. Così però non è stato per un fischietto della sezione di Foligno, impegnato nella direzione della gara tra Real Nocera e Atletico Costacciaro, valevole come 21esima giornata del campionato di serie C2 regionale di calcio a 5. La partita, in programma allo stadio “San Felicissimo” di Nocera Umbra, ha avuto un epilogo decisamente amaro per l’arbitro folignate. Tutto ciò che il fischietto aveva portato con sé infatti è sparito: dal cellulare al portafoglio, passando per la sua macchina. Qualcuno, nel corso dell’incontro, si è intrufolato nello spogliatoio ed indisturbatamente è riuscito a rubare gli effetti personali del ragazzo. Cose che non dovrebbero succedere, ma che ogni tanto purtroppo avvengono in giro per i campi da gioco. Ma questa volta i ladri non si sono limitati a portare via ciò che era all’interno della struttura che ospita l’impianto sportivo. A sparire è stata anche la vettura dell’arbitro, una Mercedes Classe S della quale non si hanno più tracce. Chi è entrato indebitamente negli spogliatoi, ha avuto tutto il tempo di cercare l’auto e il posto dove era parcheggiata, per scappare poi via. Ad accorgersi di quanto avvenuto è stato lo stesso arbitro, tra il primo ed il secondo tempo. La chiusura degli spogliatoi era stata forzata e il direttore di gara ha quindi chiamato le forze dell’ordine, accortosi che a sparire era stata anche la sua macchina. Lo stesso ha comunque deciso di voler riprendere con il secondo tempo dell’incontro, per formalizzare successivamente la denuncia. All’interno dell’auto sarebbe stato presente anche un localizzatore gps, ma chi l’ha rubata ha fatto perdere le sue tracce. Insomma, un vero e proprio giallo. Il malcapitato non ha potuto far altro che denunciare il tutto alle forze dell’ordine, con la speranza che la vettura possa essere ritrovata.  

Articoli correlati