26.5 C
Foligno
domenica, Luglio 21, 2024
HomeCulturaSarà Paolo Morbidoni a guidare il coordinamento nazionale delle Strade del vino...

Sarà Paolo Morbidoni a guidare il coordinamento nazionale delle Strade del vino e dell’olio

Pubblicato il 13 Marzo 2018 17:46

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Operazione “Oro rosso”, controlli straordinari della Polfer contro i furti di rame

Gli agenti di Foligno e Perugia hanno effettuato verifiche in tre attività di rottamazione per il rispetto delle normative di settore e lungo le linee ferroviarie per accertare l’integrità dei cavi. Intensificata anche l’attività nelle stazioni: identificate 259 persone

Mezzi ancora in azione a Poreta: in volo un canadair e un elicottero

Proseguono per il terzo giorno consecutivo le operazioni di spegnimento dell’incendio che ha interessato le aree ai confini tra i comuni di Campello e Spoleto. Fino alle 20 di sabato sospensione dell’energia elettrica nelle zone interessate dalle fiamme

Il Torneo nazionale degli oratori si chiude a Foligno e incorona Joco Campus

Le finali di “TuttInGioco” hanno visto la compagine locale alzare la coppa dell'ultima delle cinque finali del progetto organizzato in 50 centri estivi dal Centro Sportivo Italiano e da Fondazione Conad ETS con il supporto di PAC 2000A Conad, per promuovere e diffondere i valori dello sport

Si è tenuto negli scorsi giorni, al Fico Eataly World di Bologna, il primo incontro ufficiale del Coordinamento nazionale delle Strade del Vino, dell’Olio e dei Sapori d’Italia, nel corso del quale è stato eletto presidente l’umbro Paolo Morbidoni. Un prestigioso ruolo, dunque, quello che ricoprirà il presidente della Strada dell’Olio Dop Umbria e coordinatore delle Strade del Vino e dell’Olio dell’Umbria, che ora sarà anche portavoce nazionale di questo nuovo organismo. Organismo che, tra gli obiettivi principali, si propone quello di dare una rappresentanza unitaria al complesso mondo delle Strade del Vino, dell’Olio e dei Sapori del nostro paese. Più di 70 quelle ad oggi aderenti e delle quali si cercherà di accrescerne la conoscenza e gli standard di qualità, usando come mezzi soprattutto la condivisione di buone pratiche e la collaborazione su progetti di sviluppo, comunicazione e marketing territoriale, nel tentativo di rafforzare il comparto enoturistico ed enogastronomico del paese. “Ci attende un lavoro importante – spiega il neo presidente Paolo Morbidoni – per dare voce alle tante esperienze di turismo del vino, dell’olio e dei sapori avviate in tante aree virtuose del nostro paese. Siamo convinti che in un momento di grande attenzione per il comparto enoturistico come quello che stiamo vivendo – prosegue – occorra dare più sistematicità, coerenza e forza alle azioni dei singoli territori, valorizzando le buone pratiche ma anche aggiornando e migliorando gli strumenti di promozione di cui disponiamo. Le strade del Vino, dell’Olio e dei sapori, forti del loro radicamento e di una rappresentatività ampia e trasversale, possono fare molto – sottolinea Morbidoni – dialogando in maniera continua con tutti i soggetti che intendono l’enoturismo non solo come uno strumento per ‘vendere vino’ ma per far vivere un territorio nel suo complesso”. Eletto anche il vicepresidente del coordinamento nazionale, che sarà Francesco Antoniolli, presidente della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino.

Articoli correlati