23.2 C
Foligno
lunedì, Aprile 15, 2024
HomeCronacaNuova “Carducci”, ennesimo slittamento dei lavori? Dalla Prociv rassicurano: “Si parte a...

Nuova “Carducci”, ennesimo slittamento dei lavori? Dalla Prociv rassicurano: “Si parte a metà aprile”

Pubblicato il 30 Marzo 2018 13:27

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Colpito da infarto, ictus e trombosi guida fino in ospedale, poi crolla nel parcheggio: salvato dai medici

Protagonista dell'incredibile vicenda un 65enne che, impossibilitato a parlare per chiedere aiuto, ha deciso di raggiungere in autonomia il "San Giovanni Battista". Straordinario lavoro di squadra da parte dei medici: gli interventi non hanno avuto complicanze

Elezioni, a Montefalco sarà Alfredo Gentili a sfidare Daniela Settimi

Funzionario giudiziario in pensione, Gentili proviene dal mondo dell'associazionismo e punterà a “generare un necessario e proficuo cambiamento”

A Nocera Umbra tante iniziative per ricordare Fulvio Sbarretti e Augusto Renzini

In occasione dell'ottantesimo anniversario delle due Medaglie d'oro assegnate ai carabinieri, la città delle acque ha organizzato un fitto programma che durerà fino al prossimo mese di novembre

I trenta giorni stimati sono ormai agli sgoccioli e dal Centro di protezione civile di Foligno rassicurano che tutto sta procedendo secondo i piani. Aprile, dunque, dovrebbe essere il mese giusto per la cantierizzazione della scuola media “Carducci” e dunque l’avvio dei lavori, che in tanti ormai aspettano da tempo. Da quando il sisma del 2016 ha reso inagibile parte della struttura di via dei Molini, imponendo di fatto la demolizione di quella che è stata una scuola storica della città della Quintana e la costruzione ex novo dello stabile. E se negli ultimi giorni qualche “rumors” su possibili ulteriori ritardi c’è stato, il dirigente regionale della protezione civile, Alfiero Moretti, smentisce. “La questione è ormai chiusa – ha spiegato ai microfoni di Radio Gente Umbra – e tutte le problematiche emerse sono state risolte. Stiamo solo attendendo l’ok del commissario straordinario al progetto definitivo, a cui comunque giovedì mattina abbiamo mandato una lettera”. Ottenuto quest’ultimo sì, quindi, si dovrebbe passare alla fase operativa. “Contiamo – ha dichiarato a questo proposito Moretti – di avviare la cantierizzazione entro la metà del mese di aprile”. Se così fosse, tenuto conto dei tempi di realizzazione stimati precedentemente e salvo imprevisti dell’ultima ora, ci potrebbero essere i margini per vedere il nuovo stabile pronto per l’inizio del prossimo anno scolastico. A dirlo, però, sarà solo il tempo. Intanto la vita di studenti e docenti va avanti. A fare da sfondo le aule della caserma “Gonzaga” e di altre strutture scolastiche cittadine, che hanno spalancato le proprie porte ai circa 600 alunni della “Carducci” rimasti senza aule dopo il terremoto del 2016. Una situazione temporanea, così come era stato annunciato, in vista della costruzione di una nuova scuola, pensata e progettata per garantire la sicurezza di tutti gli utenti che, per motivi di studio o di lavoro, si troveranno a frequentarla quotidianamente. La speranza ora è che dalle parole si passi finalmente ai fatti. In città, quindi, cresce l’attesa per l’ok del commissario straordinario, chiamato ad avere l’ultima parola, quella che dando il là ai lavori segnerà anche l’“happy ending” che un’intera comunità aspetta.

Articoli correlati