5.7 C
Foligno
venerdì, Aprile 19, 2024
HomeCronacaVenerdì Santo, tempo di Via Crucis: ecco gli appuntamenti da non perdere...

Venerdì Santo, tempo di Via Crucis: ecco gli appuntamenti da non perdere nel Folignate

Pubblicato il 30 Marzo 2018 14:09

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Firenze, si conclude l’era Betori: il nuovo arcivescovo è don Gherardo Gambelli

Dopo aver accettato la rinuncia al governo pastorale del cardinale folignate, Papa Francesco ha nominato il suo successore: 55 anni, dal 2011 al 2022 è stato missionario in Ciad. Lo scorso anno il ritorno nel capoluogo toscano come parroco della Madonna della Tosse

“Evento politico” nella sede di Sviluppumbria: Pd e M5S insorgono

I “dem” Meloni e Bori pronti a depositare un’interrogazione in Regione sull’incontro dedicato alla tutela del “made in Italy” promosso da Fratelli d’Italia. A far sentire la propria voce anche il pentastellato De Luca: “Grave sbavatura istituzionale”

Dal Mic quasi 3,5 milioni per l’Umbria: ci sono anche Cannara e Spello

Il Piano triennale per le opere pubbliche interesserà in Umbria ventinove interventi. Dai musei all'archeologia, i fondi non saranno però destinati alle biblioteche

Non è Venerdì Santo senza Via Crucis. Ripercorrere il lungo e doloroso cammino di Cristo verso la crocifissione sul monte Golgota è infatti un momento ormai talmente radicato nella cultura cattolica che, con il tempo, sia nelle città che nei borghi si è dato vita a piccole grandi rappresentazioni. Iniziative che fanno ormai parte della tradizione, rinnovandosi di anno in anno, tra le attese dei fedeli. E questo 2018 non fa eccezione. VENERDI’ SANTO – Neppure nel Folignate, dove sono veramente tanti i momenti di incontro e preghiera. A cominciare da quello di Fiamenga (ore 21) con la processione e la sacra rappresentazione della Passione di Cristo. Un appuntamento che affonda le proprie origini nel 1867 e che di volta in volta propone scenografie e testi diversi. Quest’anno verrà rappresentato il dramma sacro “Donna perchè piangi?”, che porta in scena la figura di Santa Rita da Cascia. Dalla frazione folignate di Fiamenga a quella di Colfiorito (ore 21), con una delle più suggestive processioni a cui fa da sfondo la parrocchia di Santa Maria Assunta. La processione è a carattere penitenziale e prevede la partecipazione di personaggi in costume. Sempre nella serata del Venerdì Santo, rappresentazioni della Passione di Cristo sono previste sia a Montefalco (ore 21) con la Via Crucis per le vie del borgo e a Bevagna (ore 20) con la processione del Cristo morto rappresentazione che risale agli anni Cinquanta ma le cui origini sono anteriori al 1500. I personaggi della processione, tutti rigorosamente in costume, sono i tre Crociferi, la Maddalena e la Veronica, la Confraternita della Misericordia e le tre Marie. WEEKEND DI PASQUA – Non solo Venerdì Santo, però. Sono tante anche le tradizioni religiose che si svolgeranno sabato 31 marzo e domenica primo aprile. Si parte con la Via Crucis d’Autore (30 marzo – 3 aprile) a cui fanno da sfondo i bellissimi vicoletti di Spello che, sotto la direzione del maestro Elvio Marchionni, si trasformano in una vera e propria galleria d’arte a cielo aperto. Quattordici le stazioni, ognuna indicata da un dipinto, che celebrano la Passione di Cristo, con partenza dalla chiesa di San Lorenzo ed arrivo in quella di Sant’Andrea. A Nocera Umbra, invece, l’appuntamento è con la rappresentazione storico-teatrale “Gesù. Dalla Via Crucis alla Via Crucis ( sabato 31 marzo e domenica 1 aprile). Sempre sabato 31 marzo, Montefalco (ore 22.30) ospita la “Gloria del Cristo risorto”, rievocazione a cui fa da sfondo la chiesa di Bartolomeo. Domenica primo aprile, invece, l’appuntamento è a Bevagna (ore 10.30) con la “Corsa del Cristo risorto” per le vie del borgo, dalla chiesa del Seminario a quella di San Michele. Nel pomeriggio dello stesso giorno (ore 16.30), infine, la città delle Gaite ospita la “Richinata”, ossia l’incontro tra le statue del Cristi e della Madonna. Chiude il cerchio, il lunedì dell’’Angelo,

Articoli correlati