13.1 C
Foligno
domenica, Maggio 26, 2024
HomeAttualitàVusCom, nell'anno della pandemia cresce l'impegno sociale e si guarda fuori regione

VusCom, nell’anno della pandemia cresce l’impegno sociale e si guarda fuori regione

Pubblicato il 14 Dicembre 2020 16:45 - Modificato il 5 Settembre 2023 13:01

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Foligno, aggredisce i poliziotti intervenuti per sedare la lite

La polizia ha arrestato un trentatreenne per resistenza e violenza a pubblico ufficiale. L'episdio è avvenuto nella serata di venerdì 24 maggio in un'abitazione del centro storico

“Dillo con un fiore”, Regione Umbria e Slovenia insieme per coltivare la biodiversità

In regione sono oltre 3.500 gli apicoltori per un totale di 50mila alveari. In un incontro a Villa Umbra azioni ed esperienze per tutelare le api e salvaguardare gli ecosistemi

A Spello un weekend all’insegna della stand-up comedy, danza e musica con Strabismi

Decima edizione per la rassegna che vede alla direzione artistica Alessandro Sesti, nata con il duplice obiettivo di dare spazio e sostenere i giovani artisti ed al contempo riavvicinare il pubblico al teatro

Un anno improntato al sociale quello che VusCom si appresta a salutare. Il 2020, infatti, ha visto la società del Gruppo Valle Umbra Servizi lavorare a supporto del territorio di riferimento anche per ciò che riguarda la lotta al Covid-19. Intanto, con la distribuzione capillare tra medici di medicina generale e pediatri di tutti i dispositivi di protezione individuale resi necessari dalla pandemia in corso e anche attraverso la donazione, nelle scorse settimane, di un ecografo da impiegare nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Spoleto, ma non solo. Parte del budget del 2019, infatti, è stato investito dall’azienda in tutta una serie di attività che hanno coinvolto Comuni e cittadini.

Il punto è stato fatto dalla stessa presidente di VusCom, Valentina Sabatini, insieme al consigliere Alessio Miliani ed al dirigente Massimo Casciola. “Dopo aver chiuso il 2019 con un utile di un milione di euro, contro gli 800mila euro del 2018 – ha commentato Sabatini – abbiamo iniziato il 2020 con un’evidente difficoltà legata all’emergenza sanitaria che ci ha costretto a ripensare le priorità che ci eravamo dati. Nonostante tutto – ha proseguito – abbiamo ottenuto buoni risultati, anche sul fronte occupazionale, senza bisogno di attivare la cassa integrazione e senza richiedere ristori, salvaguardando così i dipendenti. Abbiamo preservato il risultato – ha quindi sottolineato la presidente di VusCom – e ci apprestiamo ad iniziare il 2021 con una buona base di partenza”.

Al centro i cittadini. “Uno degli aspetti che contraddistingue il nostro operato – gli ha fatto eco il consigliere Alessio Miliani – è quello di essere vicini ai nostri concittadini, valutando ogni singola richiesta e andando incontro alle loro esigenze anche per quanto riguarda, ad esempio, la riformulazione del debito”. Attenzione, però, anche ai temi ambientali. “Nella prossima primavera – ha annunciato il dirigente Massimo Casciola – pianteremo all’incirca 800 alberi su tutto il territorio, andando a riforestare aree che sono state magari distrutte da incendi e per i due anni successivi ci occuperemo della manutenzione”. Più o meno 200 quelli che dovrebbero essere piantumati a Foligno.

Politiche green, dunque, che investono anche il settore dell’energia elettrica, tra i nuovi servizi che VusCom offrirà a partire presumibilmente dal prossimo mese di aprile. Sì, perché l’energia commercializzata deriverà, come spiegato dai vertici della società, da fonti rinnovabili. In programma, infine, l’ampliamento del bacino di utenza, allargandosi alle vicine Marche e Toscana, dove di fatto VusCom ha già iniziato ad operare. “Si tratta di lavori in cantiere, partiti da tempo – ha commentato la presidente Sabatini -. Siamo molto soddisfatti del lavoro fatto e di questo cambio di marcia avviato nel 2019”.

 

Articoli correlati