18.9 C
Foligno
giovedì, Giugno 13, 2024
HomeCulturaGiano dell'Umbria, l'Art Bonus per restaurare la Madonna con Bambino

Giano dell’Umbria, l’Art Bonus per restaurare la Madonna con Bambino

Pubblicato il 4 Maggio 2021 10:38 - Modificato il 5 Settembre 2023 12:27

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Dopo otto anni di stop riapre l’Osservatorio astronomico di Foligno

Giovedì 13 giugno alle 21 la realtà che si trova all'interno della Torre dei Cinque Cantoni dedicherà una serata alla Luna per festeggiare il ritorno alla normalità

Cannara ricorda Valter Baldaccini con l’intitolazione dello stadio

La cerimonia, nel decennale della sua scomparsa, è in programma per sabato 15 maggio e sarà seguita da un torneo internazionale di calcio che vedrà sfidarsi otto squadre composte da clienti storici di UmbraGroup e dal Cluster regionale dell’aerospazio

Università, a Foligno un master su alimentazione e gastronomia

Promosso dall'Unipg in collaborazione con il Centro studi di via Oberdan, il corso prende spunto anche dall'esperienza de I Primi d'Italia. Mantucci: “Occasione significativa”

Giano dell’Umbria vuole dare nuova luce alla sua Madonna con Bambino. Il dipinto, che si trova all’interno della chiesa della Madonna delle Grazie, potrà tornare a splendere grazie al sostegno e all’intervento dei privati. La giunta comunale guidata dal sindaco Manuel Petruccioli ha infatti deliberato l’adesione al progetto Art Bonus, per restaurare il prezioso dipinto gianese. Il sogno diventerà realtà qualora chiunque, residente o meno nel territorio comunale, elargirà un’erogazione liberare in denaro per finaziare il restauro, il cui costo è stimato in 5mila euro. Facendolo, potrà beneficiare di importanti agevolazioni fiscali previste dal progetto Art Bonus. Il restauro di Giano dell’Umbria sarà inserito nel portale nazionale appositamente dedicato all’iniziativa. É possibile accedervi attraverso l’indirizzo https://artbonus.gov.it. Il progetto si colloca nelle iniziative finalizzate alla tutela del patrimonio culturale e allo sviluppo della cultura previsti dalla legge numero 106 del 29 luglio 2014. Per i mecenati è previsto un credito d’imposta del 65%.

Articoli correlati