13.3 C
Foligno
sabato, Maggio 25, 2024
HomeAttualitàAssemblea della montagna, eletti coordinatore e comitato esecutivo

Assemblea della montagna, eletti coordinatore e comitato esecutivo

Pubblicato il 30 Ottobre 2022 08:55 - Modificato il 5 Settembre 2023 10:31

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Erbe medicamentose e “stregoneria” al Convito medievale di Bevagna

In attesa dell’appuntamento di giugno con il Mercato delle Gaite, sabato 25 maggio, in occasione del banchetto annuale, tra pietanze, musiche, spettacoli e costumi, il borgo bevanate riporterà in vita le tradizioni e gli usi tipici dell’epoca

Foligno, dovrà scontare 17 anni anni di carcere per rapina, estorsione e spaccio

Un 45enne era in prova ai servizi sociali, ma il nuovo provvedimento del magistrato di sorveglianza ha imposto la detenzione a Capanne. A rintracciare l'uomo gli agenti del commissariato

Tutti in sella! A Verchiano torna la Rampicorno

Domenica 26 maggio l'appuntamento con la quinta edizione del cicloraduno non agonistico di mountain bike. Tre i percorsi previsti e studiati per permettere a tutti di vivere una giornata di sport e allegria

Un nuovo tassello si va ad aggiungere al percorso intrapreso dalle associazioni, le pro loco e le comunanze agrarie che negli scorsi mesi hanno dato vita all’Assemblea della montagna, chiamata ad operare sui territori di Foligno e Sellano. Nella giornata di venerdì 28 ottobre, infatti, i rappresentanti delle 28 realtà che fanno parte del sodalizio, si sono incontrati per eleggere un coordinatore e il comitato esecutivo. All’unanimità il compito di tenere le fila del progetto è stato affidato ad Alessandro Alessandri, che sarà accompagnato e supportato da un gruppo di lavoro – il comitato esecutivo, appunto – composto da: Massimo Capodimonti, Carlo Cesarini, Moreno Corradetti, Luca Foglietta, Tonino Formica, Nicola Fortini, Marco Galli, Cinzia Gaudino, Mauro Loreti, Emiliano Marini, Pierluigi Mingarelli, Valeria Nicoletta, Alvaro Paggi, Pietro Stefanetti, Salvatore Stella, Leonardo Tacchi e Domenica Venanzi.

Dai nuovi organi dell’assemblea è stato espresso “massimo impegno e dedizione al fine di fornire adeguate risposte alle criticità che hanno colpito e stanno colpendo il territorio montano, quali – hanno sottolineato – la disoccupazione, lo spopolamento e l’invecchiamento della popolazione e l’inadeguatezza dei servizi pubblici essenziali” offrendo quindi “un contributo concreto volto ad assicurare alle nuove generazioni prospettive di crescita durature e sostenibili”. “I membri del comitato – fanno quindi sapere – sapranno dare voce e rappresentatività alle istanze, criticità e potenzialità del territorio montano e di tutte le comunità e frazioni di cui si compone mantenendo aperto il dialogo e ‘la porta’ aperta alle associazioni che non hanno per il momento aderito all’iniziativa. Le specificità culturali, sociali, economiche, ambientali e paesaggistiche del territorio di riferimento sono una ricchezza inestimabile se intese e valorizzate come tra loro complementari e sinergiche e mai più come causa di divergenze e contrasti”.

Tra i primi impegni del comitato quello di porsi, fin da subito, come “interlocutore con le istituzioni del territorio ed in particolare con le amministrazioni comunali al fine di avviare un proficuo processo di collaborazione, esercitando un’ azione pro-attiva e propositiva nella definizione ed implementazione degli interventi previsti a sostegno dell’intero territorio montano”. 

Articoli correlati