11.9 C
Foligno
mercoledì, Aprile 17, 2024
HomeCronacaPolizia, gli allievi vice ispettore donano tre televisori al "San Giovanni Battista"

Polizia, gli allievi vice ispettore donano tre televisori al “San Giovanni Battista”

Pubblicato il 20 Dicembre 2023 17:52

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

A Foligno incontro su “Demografia e crescita: il futuro di città e borghi dell’Umbria”

Il dibattito è organizzato dall'associazione Cifre e dal Rotary Club di Foligno ed è in programma per giovedì 18 aprile (ore 18). La relazione sarà del professor Giuseppe Croce

Sisma ’97, dalla Regione 210mila euro per la Casa castellana di Sant’Eraclio

Il finanziamento che arriva da palazzo Donini servirà per recuperare e mettere in sicurezza lo storico edificio. Il sindaco Stefano Zuccarini: “Tornerà ad essere un punto di riferimento”

Rifiuti, non solo aumenti Tari. Uil: “Differenziata sia sostenibile”

Il sindacato ha espresso preoccupazione per i lavoratori del settore e i cittadini che continuano a subire aumenti in bolletta, a fronte di un servizio non sempre efficiente. I territori del Sub ambito 3, di cui Foligno fa parte, potrebbero subire un aumento tra l’8% e il 9%

Tre televisori per il Reparto di medicina nucleare Pet-Tac del San Giovanni Battista di Foligno. Sono quelli donati dagli allievi vice ispettore in occasione del precetto di Natale che si è tenuto mercoledì mattina all’Istituto per sovrintendenti della Polizia di Stato di Spoleto, organizzato in collaborazione con la sezione cittadina dell’Anps. Ad aprire la giornata sono state la deposizione e la benedizione di una corona al monumento dei caduti. Poi, le celebrazioni sono proseguire all’auditorium dell’Istituto “Cassara-Antiochia”, dove è stata celebrata una Santa Messa in suffragio ai caduti della Polizia di Stato e dei soci dell’Anps di Spoleto venuti a mancare. Alla celebrazione, officiata dall’arcivescovo di Spoleto-Norcia, monsignor Renato Boccardo, insieme al cappellano dell’Istituto, don Mariano Montuori, hanno preso parte il questore di Perugia, Fausto Lamparelli, il presidente nazionale Anps, Michele Paternoster, il direttore dell’Istituto, Maria Teresa Panone, e le autorità locali civili e militari. Presenti anche il personale del Quadro Permanente, una delegazione della sezione Anps di Spoleto e gli allievi vice ispettori dei corsi in atto. Nel corso della sua omelia, monsignor Boccardo ha ricordato l’importanza della libertà e delle scelte che si compiono, “perché ognuno – ha detto – è artefice della propria costruzione, anche se nessuno di noi è solo, tutti hanno bisogno gli uni degli altri e sono interdipendenti, come si vede dalle relazioni sociali e dalla ‘preziosità del servizio’ che i poliziotti sono chiamati a rendere per il bene comune e per la prosperità del nostro Paese”. Al termine della Santa Messa, come detto, gli allievi vice ispettori hanno donato tre televisioni al Reparto di medicina nucleare Pec-Tac dell’ospedale di Foligno, consegnandoli al personale sanitario, rappresentato dal coordinatore Marco Gullace, dall’infermiera Mariangela Mingarone e da Elisabetta Giovanetti, volontaria e operatrice Caritas. “Un televisore – hanno detto gli allievi vice ispettore – può alleggerire il difficile tempo di attesa, pervaso da dubbi e paure, che precede lo svolgimento degli esami medici”. Le celebrazioni sono terminate con un breve momento musicale tenutosi sempre all’auditorium dell’Istituto.

Articoli correlati