7.5 C
Foligno
venerdì, Aprile 19, 2024
HomeAttualitàA Spello raccolti 2.500 euro per il Comitato Chianelli

A Spello raccolti 2.500 euro per il Comitato Chianelli

Pubblicato il 9 Gennaio 2024 11:57

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Firenze, si conclude l’era Betori: il nuovo arcivescovo è don Gherardo Gambelli

Dopo aver accettato la rinuncia al governo pastorale del cardinale folignate, Papa Francesco ha nominato il suo successore: 55 anni, dal 2011 al 2022 è stato missionario in Ciad. Lo scorso anno il ritorno nel capoluogo toscano come parroco della Madonna della Tosse

“Evento politico” nella sede di Sviluppumbria: Pd e M5S insorgono

I “dem” Meloni e Bori pronti a depositare un’interrogazione in Regione sull’incontro dedicato alla tutela del “made in Italy” promosso da Fratelli d’Italia. A far sentire la propria voce anche il pentastellato De Luca: “Grave sbavatura istituzionale”

Dal Mic quasi 3,5 milioni per l’Umbria: ci sono anche Cannara e Spello

Il Piano triennale per le opere pubbliche interesserà in Umbria ventinove interventi. Dai musei all'archeologia, i fondi non saranno però destinati alle biblioteche

Un pomeriggio all’insegna della condivisione e della vicinanza al prossimo. È quello che si è tenuto al centro polivalente Ca’ Rapillo di Spello in occasione della prima edizione della Festa della terza età e della solidarietà, nel corso della quale sono stati raccolti 2.500 euro che saranno devoluti al Comitato Chianelli. Circa 250 le persone che hanno preso parte all’evento promosso dal Comune in collaborazione con il Comitato per Acquatino e l’associazione Costantino Imperatore. L’iniziativa si inserisce nell’ambito di un progetto finanziato con il fondo politiche sociali area anziani autosufficienti che prevede l’adozione di misure da parte del Comune per prevenire l’isolamento e la solitudine di chi è avanti con l’età, soprattutto nel periodo delle feste. Durante il pomeriggio ampio spazio è stato dedicato anche alla salute e alla prevenzione, grazie agli interventi del dottor Daniele Rosignoli e del dottor Paolo Paolucci, che hanno portato i loro contributi di approfondimento. “La numerosa adesione e la presenza delle associazioni locali che operano nell’ambito del sociale – ha commentato l’assessore alle Politiche sociali, Rosanna Zaroli – sono un segno importante di conferma che lo spirito che sta alla base della prima edizione di questa festa è stato compreso. Un ringraziamento particolare – ha quindi concluso – va alle volontarie e ai volontari delle due associazioni organizzatrici per aver contribuito in maniera considerevole alla raccolta fondi e per aver prestato la loro preziosa attività per la riuscita di un momento di condivisione che auspichiamo possa diventare un appuntamento fisso”.

Articoli correlati