12.3 C
Foligno
martedì, Aprile 16, 2024
HomeAttualitàLa Quintanella di Scafali cambia date e anticipa di un mese

La Quintanella di Scafali cambia date e anticipa di un mese

Pubblicato il 16 Gennaio 2024 09:25

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

In centinaia per dire “no” ai motori sui sentieri

La manifestazione, organizzata dal Cai della regione Umbria, ha coinvolto numerosi cittadini e alcuni esponenti delle istituzioni, che hanno ribadito la contrarietà all’emendamento che liberalizza il transito dei veicoli in montagna

Passaporti, anche a Foligno scattano le nuove modalità

Da mercoledì 17 aprile le prenotazioni, effettuabili solamente online, vedranno gli uffici del commissariato aumentare la loro disponibilità per quanto riguarda giorni e orari. Ecco come fare

Il vino che fa bene all’arte: duemila bottiglie Caprai restaureranno la chiesa di Bevagna

Torna l'iniziativa del produttore montefalchese in favore dei beni culturali del territorio. La speciale etichetta è disegnata dal maestro Luigi Frappi

La Quintanella di Scafali cambia date. L’edizione 2024, di fatto la 48esima della rievocazione storica dedicata ai più piccoli, si terrà con quasi un mese di anticipo rispetto al passato. Le date scelte sono quelle che vanno dal 23 agosto al primo settembre prossimi. La decisione di spostare la manifestazione è stata al centro della prima assemblea sociale del 2024, che si è svolta lunedì 15 gennaio nella palazzina intitolata all’indimenticato don Giuseppe Cavaterra. In quella sede, con 64 voti favorevoli e 32 contrari, è passata la mozione con cui – come detto – si è deciso di anticipare la prossima edizione. “La decisione, che si accompagnerà a tantissime novità ad arricchire il programma tradizionale – si legge in una nota dell’Ente, a firma del presidente Raffaello Potalivo -, evidenzia lo spirito critico ed innovativo che, sempre con un occhio alla tradizione, comunque caratterizza la Quintanella di Scafali. L’intento – ha sottolineato – è quello di valorizzare al meglio le proprie componenti e mettere al centro di ogni attività solo e sempre il divertimento dei bambini”.

Articoli correlati