7.3 C
Foligno
giovedì, Aprile 25, 2024
HomeCronacaFoligno, farmacista nega ansiolitico e viene aggredita

Foligno, farmacista nega ansiolitico e viene aggredita

Pubblicato il 16 Febbraio 2024 15:34

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Foligno, Tari in aumento: 2% in più per le famiglie e 13% per le utenze non domestiche

Le tariffe della tassa sui rifiuti per il 2024 sono state illustrate dall’assessore Ugolinelli nel corso della seduta della prima commissione consiliare. Lunedì 29 aprile il passaggio in consiglio per l’approvazione definitiva

Verso le amministrative: Matteo Salvini primo “big” a Foligno

In vista delle prossime elezioni comunali, il leader leghista farà la sua comparsa all'auditorium “Santa Caterina. Sarà l'occasione per presentare la lista cittadina del Carroccio

Liste d’attesa, la Regione vara un piano da 11,5 milioni di euro

L'investimento servirà per il recupero e il contenimento delle prestazioni sanitarie. Alla Usl 2 dell'Umbria saranno destinati poco più di 2 milioni di euro. Entro metà maggio la verifica delle tempistiche


Farmacista aggredita nel centro storico di Foligno. Il fatto è avvenuto intorno alle 20.30 di giovedì 15 febbraio, quando una donna si è recata all’interno della farmacia chiedendo di poter acquistare un ansiolitico, precisamente dello Xanax.

Farmaco che, a seguito di controlli, non è stato concesso dalla farmacista di turno, poiché sarebbe risultato che il medicinale non le fosse stato prescritto e, di conseguenza, non poteva essere acquistato.

Vedendosi negato ciò che aveva richiesto, la donna avrebbe afferrato la dipendente, che si trovava al di là della finestra che divide i farmacisti dai clienti, per una ciocca di capelli. La stessa è poi fuggita, come mostrato dalle immagini delle telecamere di sicurezza.

Intervenendo sulla vicenda, l’Ordine dei farmacisti della provincia di Perugia ha condannato l’accaduto, esprimendo solidarietà alla collega coinvolta nell’aggressione. L’Ordine ha inoltre ribadito la necessità di garantire la sicurezza degli operatori sanitari, in particolare di quelli che operano nelle ore notturne.

”Nell’ultimo periodo questo tipo di situazioni si sta verificando sempre più di frequente – dichiara Filiberto Orlacchio, presidente dell’Ordine -. In passato abbiamo sviluppato protocolli con le forze dell’ordine per tenere sotto controllo i problemi di questo tipo a cui le farmacie di turno e il personale che vi lavora possono andare incontro. Inoltre, riteniamo che aggressioni come questa siano un fenomeno che non può essere generalizzato data la sua specificità: quello che si è verificato non è un problema generale di sicurezza, ma di sicurezza del personale sanitario in orario notturno, che deve essere tutelato e difeso con forza, motivo per cui l’Ordine ha deciso di pronunciarsi con fermezza attraverso un comunicato”.

Ordine dei Farmacisti della Provincia di Perugia che sta anche valutando di costituirsi parte civile nell’eventuale processo che scaturirà dal risultato delle indagini delle forze dell’ordine, dopo la denuncia della farmacista. Sul posto sono intervenuti gli agenti del commissariato di polizia di Foligno.

Articoli correlati