5.7 C
Foligno
venerdì, Aprile 19, 2024
HomePoliticaTrevi, il Pd sul caso Speroni: “Le istituzioni devono essere trasparenti”

Trevi, il Pd sul caso Speroni: “Le istituzioni devono essere trasparenti”

Il partito di centrosinistra interviene relativamente al doppio incarico dell'assessore, che sarebbe ancora alla guida della società calcistica Trevana 2020

Pubblicato il 23 Febbraio 2024 15:33 - Modificato il 23 Febbraio 2024 17:26

Tienimi informato

Rimani sempre aggiornato sui fatti del giorno

Ultimi articoli

Firenze, si conclude l’era Betori: il nuovo arcivescovo è don Gherardo Gambelli

Dopo aver accettato la rinuncia al governo pastorale del cardinale folignate, Papa Francesco ha nominato il suo successore: 55 anni, dal 2011 al 2022 è stato missionario in Ciad. Lo scorso anno il ritorno nel capoluogo toscano come parroco della Madonna della Tosse

“Evento politico” nella sede di Sviluppumbria: Pd e M5S insorgono

I “dem” Meloni e Bori pronti a depositare un’interrogazione in Regione sull’incontro dedicato alla tutela del “made in Italy” promosso da Fratelli d’Italia. A far sentire la propria voce anche il pentastellato De Luca: “Grave sbavatura istituzionale”

Dal Mic quasi 3,5 milioni per l’Umbria: ci sono anche Cannara e Spello

Il Piano triennale per le opere pubbliche interesserà in Umbria ventinove interventi. Dai musei all'archeologia, i fondi non saranno però destinati alle biblioteche

“La Trevana 2020 è una realtà che va tutelata”. Esordisce così il Partito democratico di Trevi, che interviene relativamente al “caso Speroni”, ovvero l’assessore comunale che sarebbe ancora alla guida della società calcistica cittadina. Il caso, sollevato negli scorsi giorni dai consiglieri comunali di opposizione di Trevi Bene Comune fa registrare dunque una nuova puntata. Dopo la segnalazione al prefettura di Perugia da parte degli stessi esponenti di minoranza, ora a prendere posizione è anche il circolo cittadino del Pd. “Non possiamo che sostenere l’azione del gruppo consiliare Trevi Bene Comune nella richiesta di verità e di rispetto delle regole in merito al doppio incarico e alle presunte dimissioni di Cinzia Speroni – si legge in una nota – perché rivestire contemporaneamente la carica di consigliere comunale di maggioranza, di assessore e di presidente di società sportiva, pone una evidente questione di opportunità politica; ovviamente nulla di personale nei confronti della Speroni, ma la sovrapposizione dell’incarico in giunta e nel Cda della Trevana, qualora ci fossero atti di imparzialità, rischia di avere conseguenze dannose sia per la Trevana che per le altre associazioni del territorio”. Per i dem, “la risposta del sindaco Gemma all’interrogazione posta su tale tema in consiglio comunale dichiarando che l’assessore Speroni si è dimessa il 27 maggio scorso, anziché chiarire ha ulteriormente ingarbugliato la questione. Tali dimissioni infatti non risultano, così come non risulta la convocazione dell’assemblea per la sostituzione del presidente dimissionario come previsto dallo statuto dell’associazione, mentre invece risulta che di fatto la Speroni continua a svolgere l’incarico di presidente e quindi senza averne titolo. Il sospetto che qualcuno nasconda i fatti è forte – concludono dal Pd – e chi rappresenta le istituzioni oltre che corretto e trasparente deve dire la verità”.

Fabio Luccioli
Fabio Luccioli
Direttore di Radio Gente Umbra e Gazzetta di Foligno

Articoli correlati